menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il Forte di Fuentes

Il Forte di Fuentes

Colico, i Forti Montecchio e Fuentes alla Borsa del turismo sulla grande guerra

I due siti storici avranno uno stand alla fiera di Gorizia dedicata al turismo storico

Ci saranno anche Forte Montecchio e il Forte di Fuentes alla prima Borsa europea del turismo storico sulla Grande guerra, che si svolgerà a Gorizia da venerdì 22  a domenica 24 maggio: i due forti colichesi saranno protagonisti insieme al Museo della Guerra Bianca di Temù (Bs).

La Borsa europea del  turismo storico sulla Grande guerra si configura come il più importante appuntamento specifico per il turismo storico mai pensato in Italia e i Forti di Colico non hanno voluto perdere questa grande occasione di mettere in risalto le bellezze del nostro lago in chiave di rievocazione storica.

All'esposizione sarà infatti allestito uno stand dedicato alla storia e al ruolo dei due forti colichesi, capisaldi del sistema difensivo della Frontiera Nord (chiamata anche Linea Cadorna) rappresentato dal settore Mera-Legnone, stand che esporrà anche materiale della Pro loco di Colico e dell'Ufficio accoglienza turistica di Lecco.

«I Forti, dunque, porteranno avanti la valorizzazione dei due siti della Prima Guerra Mondiale (Forte Fuentes è del 1603 ma venne utilizzato anche come avamposto d’artiglieria per otto pezzi da 149G nella Prima Guerra Mondiale) - fanno sapere dal Museo della Guerra Bianca - al pari delle bellezze che il turista storico vuole visitare dopo aver esaurito la sua “fame” di appassionato o di curioso del primo conflitto mondiale, di cui proprio il 24 maggio si commemora il centenario della dichiarazione di guerra in Italia: un’immane tragedia che non deve essere dimenticata e che il Museo della Guerra Bianca cerca di non far passare sotto silenzio attraverso un’attenta e scientifica riproposizione di luoghi, opere, cimeli e manufatti».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento