menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Truffa AIPA, Fragomeli: "Nessun comune lecchese interessato"

Il peculato di Daniele Santucci ai danni dei Comuni italiani per quasi sette milioni non tocca Lecco

In seguito alla notizia di interesse nazionale riguardante l'ex presidente del Consiglio di amministrazione dell'AIPA (Agenzia Italiana Pubbliche Amministrazioni) e il reato di peculato da questi perpetrato, si era destato stupore e sdegno presso i comuni lombardi.

Daniele Santucci ha infatti detratto complessivamente 6.9 milioni di euro alle casse comunali, come chiarito in data odierna dal Ministro dell'Economia e delle Finanze Padoan, negli anni trascorsi tra il giugno 2008 e il gennaio 2014. 

I soldi sono già stati restituiti con i relativi interessi e penali ai seguenti Comuni interessati: Omegna (VB), Pontirolo Nuovo (BG), Rosolina (RO), Castel Goffredo (MN), San Canzian d'Isonzo (GO), Ronchi dei Legionari (UD), Asola (MN), San Bonifacio (VR) e Corbetta (MI).

Finalmente quindi, come riferito dal deputato lecchese Fragomeli (PD), «si è chiarita la vicenda della sottrazione dei tributi riscossi per oltre 800 comuni italiani, di cui 459 lombardi. Fortunatamente, nessuno dei comuni della Provincia di Lecco è stato interessato dalla truffa».

L'onorevole ribadisce inoltre come sia valido il principio dell'assenza di qualsiasi effetto sui contribuenti in regola a causa dei mancati versamenti tributari ai comuni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il futuro dell'ex "Larius"? Guarda a Oriente: a Lecco apre Nima

Attualità

I 10 luoghi simbolo di Lecco più amati dai visitatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento