Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca Taceno

Il maltempo non concede tregua: frana sulla SP62 fra Taceno e Portone

Carreggiata completamente bloccata dai detriti in prossimità di una galleria. Scatta una nuova allerta per temporali e rischio idrogeologico: attese piogge intense fino a giovedì mattina

Il maltempo continua a imperversare sul Lecchese, con conseguenze negative dal punto di vista idrogeologico. E scatta di nuovo l'allerta di Protezione civile.

Oggi, mercoledì 4 agosto, una frana di grosse dimensioni si è abbattuta sulla Strada Provinciale 62 fra Bellano e Taceno, blocccando completamente la carreggiata. Il distacco di materiale, con massi di medie dimensioni, si è verificato nel primo pomeriggio. Per fortuna nessun veicolo è rimasto interessato dall'evento franoso. Il tratto interessato è quello fra Taceno e Portone. La Provincia di Lecco (con ordinanza n° 59) ha disposto la chiusura al traffico dal pk 26+200 circa (ponte di Tartavalle in comune di Taceno) al pk 29+000 circa (in comune di Bellano, località Pennaso).

frana bellano taceno (2)-2

Subito sono scattate le operazioni di intervento da parte dei Vigili del fuoco del Comando provinciale di Lecco con l'ausilio del distaccamento di Bellano. Il materiale ha invaso la SP62 in prossimità di una galleria, ostruendone il passaggio. La strada è chiusa e con ogni probabilità, stante anche le previsioni per le prossime ore, occorrerà diverso tempo per liberarla dai detriti.

Alle 14 di oggi, mercoledì, è stato diramato un nuovo bollettino di Protezione civile che prevede due allerte di colore arancione (criticità moderata) per rischio idrogeologico e di temporali sino alla mattinata di giovedì 5 agosto.

L'evoluzione meteo

La Lombardia sta per essere raggiunta da una saccatura di origine atlantica, la quale provocherà un progressivo aumento
dell'instabilità con precipitazioni via via più diffuse e insistenti, anche a carattere temporalesco. Nel dettaglio, a partire dal pomeriggio di oggi , mercoledì 04/08: precipitazioni in graduale intensificazione su Alpi e Prealpi, primi rovesci o isolati temporali sulla pianura Nord-occidentale. Tra metà pomeriggio e la prima serata si ritiene probabile la formazione di una linea temporalesca tra alta pianura (occidentale) e Prealpi occidentali. 

Nel corso della notte su giovedì 05/08 è prevista una traslazione dei fenomeni verso le province orientali, che risulteranno più diffusi e intensi su fascia di alta pianura e Prealpi. Sul resto della regione probabile formazione di rovesci o temporali sparsi, a eccezione delle Alpi settentrionali dove le precipitazioni saranno solo parzialmente di origine convettiva.

I temporali saranno con maggiore probabilità caratterizzati da precipitazioni intense e abbondanti, mentre appare più limitato il pericolo di grandine e di forti raffiche di vento. In particolare, sui settori di Nord-Ovest (inclusa la parte alta della pianura occidentale) fanno riferimento a possibili scenari di precipitazione intensa e persistente con cumulate locali anche oltre i 100 mm/6h. Rinforzo dei venti da Sud su Appennino e settori prealpini centro-orientali.

Nel corso della notte tra mercoledì 04/08 e giovedì 05/08, traslazione verso Est dei fenomeni, con precipitazioni anche a carattere di rovescio o temporale su settori centrali e orientali della regione. Nel pomeriggio probabile formazione di locali rovesci o temporali sulle Prealpi centrali, dove sono previsti in prevalenza di debole o al più moderata intensità, in spostamento verso il bresciano dove potrebbero verificarsi isolati fenomeni intensi. Rinforzi di vento da Nord già a partire dalla notte con attenuazione entro il primo pomeriggio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il maltempo non concede tregua: frana sulla SP62 fra Taceno e Portone

LeccoToday è in caricamento