Ondata di freddo, come proteggere i contatori idrici dal rischio congelamento

In vista dell'evento atmosferico estremo atteso dal fine settimana, Lario Reti mette in guardia gli utenti con una serie di consigli utili a evitare danneggiamenti o costose sostituzioni

L'ondata di gelo siberiano che colpirà anche il Lecchese a partire dal prossimo week-end ha messo tutti in allerta. Lario Reti Holding si è prontamente attivata per far sì che gli utenti scongiurino il rischio di rotture o interruzioni dell'erogazione dell'acqua a causa delle attese temperature sotto lo zero.

In caso di danneggiamento per gelo, e conseguente sostituzione dei contatori, saranno infatti responsabili i clienti, che dovranno così farsi carico dei costi come previsto dal regolamento provinciale del servizio idrico integrato.

Quali accorgimenti adottare, allora, per evitare questa scomoda situazione? È la stessa Lario Reti Holding a fornirli agli utenti.

- Per i contatori in nicchia, esterni all'immobile, si consiglia di coibentarne lo sportello con polistirolo, lana di roccia o di vetro e altri appositi materiali termo-assorbenti.

- Allo stesso modo, per i contatori interrati, si suggerisce di isolare il portello/tombino con materiali adeguati.

- È vivamente sconsigliato l'uso di stracci o coperte in quanto, una volta bagnati per condensa o perdite, renderebbero il contatore ancora più soggetto al gelo.

- Per gli immobili poco usati (seconde case, casolari, ecc.) Lario Reti Holding suggerisce di chiudere la valvola a monte del contatore, per poi svuotare l'impianto aprendo un rubinetto. A questo scopo si consiglia di utilizzare il rubinetto posto il più in basso possibile all'interno dell'immobile (piano terra o interrati), così da assicurare un completo svuotamento delle tubazioni.

- Se, nonostante tutte le precauzioni, il contatore risultasse congelato, è assolutamente sconsigliato manovrare le valvole di afflusso e chiusura o di tentare lo scongelamento con fiamme libere o fonti intense di calore (lo stress provocato ai materiali di cui è composto l'impianto potrebbe danneggiarlo irrimediabilmente). L'ideale in questi casi è coibentare il contatore e le tubazioni con materiale adeguato, ed eventualmente scaldare le tubazioni con un asciugacapelli a bassa temperatura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per tutte le informazioni necessarie, o per eventuali danneggiamenti, è possibile contattare il numero di pronto intervento gratuito 800 894081.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un lockdown "morbido" tra dieci giorni e l'ipotesi coprifuoco alle 21 in tutta Italia

  • Covid-19, i numeri del "Manzoni": occupato l'ottanta per cento dei posti nei reparti ad-hoc. Piena la terapia intensiva

  • Oggiono: incidente in via per Molteno, giovane finisce in ospedale in gravi condizioni

  • Ferrovie, sulla Milano-Lecco debutta il treno Caravaggio: «Investimento triennale da un miliardo e mezzo»

  • Ordinanza regionale sotto accusa, Gattinoni: «Ci era stata consegnata una bozza diversa per la Dad»

  • Ospedale di Lecco, «in caso di necessità pronti ad accogliere 200 pazienti covid»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento