menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ondata di freddo, come proteggere i contatori idrici dal rischio congelamento

In vista dell'evento atmosferico estremo atteso dal fine settimana, Lario Reti mette in guardia gli utenti con una serie di consigli utili a evitare danneggiamenti o costose sostituzioni

L'ondata di gelo siberiano che colpirà anche il Lecchese a partire dal prossimo week-end ha messo tutti in allerta. Lario Reti Holding si è prontamente attivata per far sì che gli utenti scongiurino il rischio di rotture o interruzioni dell'erogazione dell'acqua a causa delle attese temperature sotto lo zero.

In caso di danneggiamento per gelo, e conseguente sostituzione dei contatori, saranno infatti responsabili i clienti, che dovranno così farsi carico dei costi come previsto dal regolamento provinciale del servizio idrico integrato.

Quali accorgimenti adottare, allora, per evitare questa scomoda situazione? È la stessa Lario Reti Holding a fornirli agli utenti.

- Per i contatori in nicchia, esterni all'immobile, si consiglia di coibentarne lo sportello con polistirolo, lana di roccia o di vetro e altri appositi materiali termo-assorbenti.

- Allo stesso modo, per i contatori interrati, si suggerisce di isolare il portello/tombino con materiali adeguati.

- È vivamente sconsigliato l'uso di stracci o coperte in quanto, una volta bagnati per condensa o perdite, renderebbero il contatore ancora più soggetto al gelo.

- Per gli immobili poco usati (seconde case, casolari, ecc.) Lario Reti Holding suggerisce di chiudere la valvola a monte del contatore, per poi svuotare l'impianto aprendo un rubinetto. A questo scopo si consiglia di utilizzare il rubinetto posto il più in basso possibile all'interno dell'immobile (piano terra o interrati), così da assicurare un completo svuotamento delle tubazioni.

- Se, nonostante tutte le precauzioni, il contatore risultasse congelato, è assolutamente sconsigliato manovrare le valvole di afflusso e chiusura o di tentare lo scongelamento con fiamme libere o fonti intense di calore (lo stress provocato ai materiali di cui è composto l'impianto potrebbe danneggiarlo irrimediabilmente). L'ideale in questi casi è coibentare il contatore e le tubazioni con materiale adeguato, ed eventualmente scaldare le tubazioni con un asciugacapelli a bassa temperatura.

Per tutte le informazioni necessarie, o per eventuali danneggiamenti, è possibile contattare il numero di pronto intervento gratuito 800 894081.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il futuro dell'ex "Larius"? Guarda a Oriente: a Lecco apre Nima

Attualità

I 10 luoghi simbolo di Lecco più amati dai visitatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento