rotate-mobile
Cronaca

"Fungiatt" perde l'orientamento e si ritrova a 1.700 metri: recuperato dal Soccorso alpino

Disavventura nella Bergamasca per un 25enne di Calco, riportato a valle senza conseguenze. L'appello dei soccorritori: «Se siete davvero in difficoltà chiamate il 112»

Ancora un altro caso di "fungiatt" in difficoltà, con relativo intervento degli uomini del Soccorso alpino. È accaduto sabato pomeriggio. A Ornica, nella Bergamasca, un ragazzo di Calco di 25 anni che era in cerca di funghi con un'altra persona ha perso l'orientamento e si è ritrovato su una cengia, a circa 1.700 metri di quota.

Ennesimo intervento per un fungiatt, il Soccorso alpino: «Attenzione alla sicurezza»

I due erano partiti insieme al mattino e poi si erano divisi. Il ragazzo però si è trovato in difficoltà, e nonostante le comunicazioni possibili soltanto a tratti, è riuscito a lanciare la richiesta d'aiuto. Le squadre del Soccorso alpino sono partite e lo hanno raggiunto, dopo avere percorso un dislivello di circa 400 metri. Una volta messo in sicurezza, il giovane è stato portato a valle.

«Attenzione agli inconvenienti col telefono»

Nella serata di sabato è giunto l'ennesimo appello alla sicurezza da parte del personale del Cnsas. «Non date mai per scontata la possibilità di chiedere aiuto con il telefonino perché possono esserci sempre inconvenienti, come la mancanza di copertura oppure la batteria che si scarica o qualche altro imprevisto. Se siete davvero in difficoltà, chiamate il 112, non aspettate di arrivare allo stremo delle forze o di trovarvi in una situazione che può peggiorare da un momento all'altro».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Fungiatt" perde l'orientamento e si ritrova a 1.700 metri: recuperato dal Soccorso alpino

LeccoToday è in caricamento