menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rubano due auto in centro Lecco: denunciata coppia residente ad Abbadia Lariana

I due, conosciuti per problemi di tossicodipendenza, sono stati rintracciati mercoledì

Nella giornata di mercoledì 21 ottobre personale della Polizia di Stato - Squadra Mobile, supportato da quello della Sottosezione Polizia Ferroviaria di Lecco, ha denunciato all’Autorità Giudiziaria un uomo ed una donna, rispettivamente B.C., classe 1972, e C.E., 39enne, entrambi di nazionalità italiana. I due si sono resi autori del furto di due autovetture, rubate in centro Lecco il 19 ed il 20 ottobre.

In particolare, al termine di un’attenta analisi degli eventi denunciati dalle vittime e a una puntuale ricostruzione cronologica dei fatti, i poliziotti sono riusciti a mettere in collegamento i due furti e ad attribuirli alla medesima coppia, composta da persone tossicodipendenti.

Ritrovate le autovetture

Le immediate diramazioni delle informazioni in possesso degli agenti hanno permesso in poco tempo di rintracciare una delle due autovetture rubate in località Abbadia Lariana, intercettata dal personale della Polizia Ferroviaria di Lecco in transito.

Gli agenti della Polfer e i colleghi della Squadra Mobile hanno predisposto così un mirato servizio di perlustrazione ad ampio raggio, dato l’autovettura aveva fatto perdere le sue tracce. Le ricerche hanno dato esito positivo: infatti, dopo poco tempo, la medesima pattuglia della Polizia Ferroviaria ha rintracciato nuovamente la stessa autovettura all'interno del territorio comunale di Mandello del Lario e, dopo un servizio di osservazione congiunto con i poliziotti della Mobile, è stato identificato uno dei due ladri, ancora in possesso delle chiavi dell'autovettura rubata.

Le successive attività di indagine condotte dai poliziotti hanno permesso di rintracciare e identificare anche la complice presso la propria dimora, sita ad Abbadia Lariana. I due sono stati denunciati per il reato di furto aggravato in concorso; per l’uomo si è aggiunta l'aggravamente del reato di possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

social

"Lol chi ride è fuori": il programma è già diventato un tormentone

Attualità

Al via in Lombardia treni solo per passeggeri "Covid tested"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento