Blitz dei ladri a San Pietro al Monte

I malviventi hanno sottratto motoseghe e decespugliatori dei volontari che curano l'area

I ladri colpiscono a San Pietro al Monte. Malviventi in azione nella notte tra martedì 2 e mercoledì 3 giugno. I soliti ignoti hanno preso di mira la storica area posta sopra l'abitato di Civate, sede della celebre basilica. I ladri hanno fatto razzia degli strumenti utilizzati dai volontari dell'associazione Amici di San Pietro al Monte per tenere pulita la zona adiacente l'edificio sacro.

In particolare, i malviventi si sono impossessati di apparecchi di vario genere, come generatori, decespugliatori, motoseghe e trapani elettrici, prima di dileguarsi protetti dall'oscurità. Un vero e proprio raid, che ha provocato parecchi danni al sodalizio, dal momento che gli strumenti sottratti erano fondamentali per i volontari, per garantire la massima cura dell'area.

Gli Amici di San Pietro al Monte si occupano infatti non solo dell'apertura della basilica, ma più in generale della manutenzione dei sentieri e delle aree verdi adiacenti la chiesa, meta ogni domenica di turisti provenienti da ogni parte di Italia. Grande l'amarezza tra i volontari, che questa mattina, martedì, non hanno potuto fare altro che constatare il furto. Per loro c'è la vicinanza di tutto il paese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 89 casi in Lombardia. Domenica si ferma tutto lo sport anche a Lecco

  • Tragedia sul Legnone: scomparso stimato professore di Chimica dell'Università Bicocca

  • Coronavirus: scuole chiuse nel Lecchese, supermercati presi d'assalto. Al "Manzoni" il contagiato valtellinese

  • In arrivo ordinanza della Regione per chiudere le scuole in Lombardia

  • Nuova interdittiva antimafia del Prefetto: colpiti "Lungolago" e "Tabula Rosa"

  • Coronavirus, nuovo bollettino: quattordici contagiati, MilanoToday intervista il paziente "zero"

Torna su
LeccoToday è in caricamento