menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Anziana derubata in camera in ospedale alla Vigilia di Natale

Vittima la zia 83enne dell'assessore di Ballabio Stefano Simonetti. «Si è assentata mezz'ora e sono spariti portafoglio, soldi e documenti. Servirebbe la videosorveglianza nei corridoi»

A Natale, purtroppo, non sempre vincono i buoni sentimenti. E capita di subire un furto mentre si è ricoverati in ospedale per un decorso post-operatorio.

È quanto tristemente accaduto a una donna di 83 anni, zia dell'attuale assessore esterno all'Ambiente al Comune di Ballabio, già assessore provinciale, Stefano Simonetti. È lo stesso amministratore lecchese a raccontare l'episodio. «Mia zia Natalia fino al pomeriggio della Vigilia di Natale è stata ricoverata all'ospedale Manzoni di Lecco - spiega - Al mattino di venerdì, fra le 9 e le 9.30, ha lasciato la propria camera per guardare un po' di televisione. Al suo ritorno non ha trovato più i suoi effetti personali: portafoglio, soldi, documenti, beauty case. Il ladro ha risparmiato soltanto le chiavi di casa».

«Auspico l'installazione di telecamere nei reparti»

Simonetti e l'anziana zia si sono immediatamente recati al presidio delle forze dell'ordine in ospedale per sporgere denuncia. «Abbiamo rilasciato una testimonianza dettagliata all'ispettore - prosegue Simonetti - A quell'orario non possono essere molte le persone che entrano nelle camere, per cui mi auguro che le indagini possano individuare in breve tempo il responsabile. Colgo l'occasione per lanciare un invito al direttore generale dell'Asst Lecco: sarebbe opportuno valutare l'installazione di un sistema di videosorveglianza dei corridoi dell'ospedale per controllare tutti i movimenti. Mi riferiscono infatti che questo furto non sarebbe il primo».

Le festività della signora Natalia saranno purtroppo contrassegnate dall'amarezza. «L'ho trovata in lacrime - confida il nipote - Subire il furto dei propri effetti personali, quando si è già doloranti per problemi di salute, è sempre un choc, specie per le persone anziane. Il fatto che sia accaduto alla Vigilia di Natale rende il tutto ancora più triste».

Nomine nella sanità regionale: Favini confermato all'Asst Lecco

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

Attualità

Cos'è il lasciapassare per uscire dalla Lombardia e spostarsi tra regioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento