rotate-mobile
Cronaca Santo Stefano / Strada Statale 36 del Lago di Como e dello Spluga

Furto in tabaccheria sulla SS36: ladro in manette, complici in fuga

I tre malviventi mettono a segno il colpo, ma vengono fermati dai carabinieri. Dopo aver tentato di speronare l'auto dei militari, in due riescono a scappare mentre un 24enne viene arrestato

Ladro in manette dopo colpo nella tabaccheria di un distributore sulla SS36, a pochi chilometri dal confine tra le province di Lecco e Sondrio. È accaduto nella notte fra lunedì e martedì a Novate Mezzola.

I carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Chiavenna, durante un normale servizio di perlustrazione, hanno colto sul fatto tre uomini che avevano appena commesso un furto con scasso all'interno del bar-tabaccheria posto in un distributore di carburante lungo la Statale.

All'arrivo della pattuglia i tre malfattori hanno cercato di darsi alla fuga a bordo di un'Alfa Romeo Giulietta rubata in provincia di Verona giovedì della scorsa settimana, sulla quale avevano già caricato circa 200 stecche di sigarette asportate dal locale insieme a un cambiamonete di metallo.

Furto in tabaccheria sulla SS36 (2)

La resistenza, poi la fuga

I malviventi hanno speronato con violenza l'autovettura militare per cercare di aprirsi un varco, senza però ottenere l'esito sperato. I carabinieri hanno subito bloccato l'autista, mentre gli altri due complici sono riusciti a scappare nei campi circostanti.

Il giovane, 24enne di nazionalità est europea, pregiudicato, già residente in provincia di Sondrio ma di fatto domiciliato altrove, è stato pertanto tratto in arresto per i reati di furto aggravato in concorso, ricettazione, resistenza a pubblico ufficiale, nonché per il possesso dei numerosi attrezzi da scasso recuperati sull'auto rubata, ed è stato condotto in carcere in attesa dell'udienza di convalida.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto in tabaccheria sulla SS36: ladro in manette, complici in fuga

LeccoToday è in caricamento