menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Avvicina donne e si cala i pantaloni: a Garlate è caccia al molestatore

Si tratterebbe di un uomo sui sessant'anni, probabilmente uno squilibrato. Finora vittime una donna sui quaranta e un'anziana. Indagini in corso. De Capitani: «Denunciate»

Un molestatore esibizionista si aggira per le vie di Garlate. Indagini sono in corso in queste ore, condotte dal Comando intercomunale di Polizia locale Pescate-Garlate e dai Carabinieri della stazione di Olginate.

Secondo le testimonianze raccolte in paese, si tratterebbe di un uomo sui sessant'anni, uno squilibrato, con ogni probabilità residente nel territorio comunale avendo agito finora soltanto a Garlate nella zona a lago. La dinamica delle molestie è sempre la stessa: l'uomo avvicina donne di ogni età, si cala i pantaloni e assume atteggiamenti inequivocabili. Gli episodi verificatisi sono due, di cui uno già accertato e che ha coinvolto una quarantenne residente. Un altro, su cui ancora si indaga, avrebbe invece interessato un'anziana, mentre non si hanno riscontri - ma soltanto voci in paese - riguardo un terzo episodio con vittima una bambina.

Molestatore adocchia la vittima nel fast-food

«Ci stiamo lavorando di concerto con i Carabinieri - spiega il sindaco di Pescate Dante De Capitani, responsabile del Comando intercomunale di Polizia locale Pescate-Garlate - In queste ore la donna di 40 anni verrà ascoltata e dovrebbe sporgere denuncia. Con ogni probabilità il molestatore, la cui età si aggira sui 60 anni, è una persona disturbata, della zona, non avendo ancora avuto testimonianze di episodi a Pescate e Olginate ma solamente a Garlate. Avvicina donne di ogni età, poi si spoglia e si tocca».

Importante, ai fini delle indagini, è la collaborazione della cittadinanza. «Chiediamo alle donne che lo hanno visto assumere questi atteggiamenti o hanno subito queste molestie di venire a denunciare al comando o dai Carabinieri - continua De Capitani - Purtroppo questo genere di episodi spesso viene frainteso come goliardata e non come reato, e c'è anche un po' di imbarazzo, specie fra le persone più anziane. Sono invece condotte inaccettabili che vanno perseguite per legge».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il futuro dell'ex "Larius"? Guarda a Oriente: a Lecco apre Nima

Attualità

Lecco: lunedì 10 aprono le prenotazioni dei vaccini per la fascia 50-59 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento