rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca Garlate / Via Statale

"Giocano" a sfiorare le auto in corsa, folli prove di coraggio lungo la Sp72

Gli episodi sono stati segnalati a Garlate dove più di un giovane avrebbe attraversato all'improvviso, si sarebbe affacciato dal bordo strada e finto di svenire sull'asfalto mettendo in pericolo se stesso e gli altri

Folli "prove di coraggio" lungo la Sp72 a Garlate. Alcuni giovani si sarebbero resi protagonisti di pericolosissimi e insensati giochi lungo la strada che attraversa il paese, mettendo a rischio se stessi e gli altri: c'è chi ha attraversato all'improvviso la carreggiata poco prima dell'arrivo di auto e moto, chi si è affacciato sulla strada arretrando poi velocemente sul marciapiede poco prima del passaggio di un mezzo, e perfino chi avrebbe finto di cadere sull'asfalto per spaventare le persone alla guida. Una gara a sfiorare i veicoli insomma, confermata anche dal sindaco Giuseppe Conti che ha avviato tutte le verifiche del caso affinchè queste stupide e folli bravate non si ripetano. Del caso si stanno occupando anche le forze dell'ordine, in particolare Carabinieri e Polizia locale.

Non solo a piedi, dribbling pericolosi anche in bici

«Ci è giunta più di una segnalzione di ragazzini che compiono questi folli gesti, attraversando all'improvviso e schivando in qualche modo i veicoli in transito non solo lungo la Sp72, ma anche in alcune vie interne del paese - precisa Conti - A tentare queste che non sono prove di coraggio ma di immaturità, sono soprattutto minorenni, non solo la sera, ma anche durante il giorno. In genere attraversano all'improvviso a piedi, poi arretrano, oppure oscillano in bicicletta per "spaventare" chi si trova in auto dietro di loro ed è costretto così a frenare. Sono comportamenti gravi e pericolosi. Una situazione inaccettabile rispetto alla quale abbiamo già interessato alcune famiglie e sulla quale vigiliremo con sempre maggiore attenzione».

Il sindaco Conti: «Ci sono stati anche vandalismi. Questa, post lockdown, è un'estate difficile»

Episodi simili si sarebbero già verificati in passato, ma la situazione è peggiorata questa estate. In paese si sono infatti registrati anche diversi vandalismi. «Questa è un'estate difficile per diversi motivi, da quando è finito il lockdown sono aumentati i problemi anche con schiamazzi notturni e vandalismi - prosegue il primo cittadino di Garlate - Ci sono gruppetti di ragazzi sia residenti in paese che provenienti da fuori che giocano senza problemi e non fanno nulla, altri invece che provocano disagi, rispondono in modo maleducato. C'è chi nei giorni scorsi ha rotto le bacheche del lungolago e buttato in acqua alcune sedie di un locale. A tutto ciò si aggiungono questi pericolosi giochi con le auto. Se qualcuno dovesse vedere qualcosa contatti il Comune e le forze dell'ordine. Più che punire il singolo ci interessa fermare, prevenire, contrastare questi episodi pericolosi per tutti. Ciò che preoccupa è vedere che la situazione non migliora, nonostante rispetto a situazioni delicate siamo già intervenuti con un gran lavoro fatto anche a scuola e con gli educatori. Certo - conclude Conti - in tutto i ragazzi che conpiono questi gesti saranno una decina, una netta minoranza, la gran parte dei giovani si comportano bene, ma è giusto tenere alta la guardia e intervenire perchè il problema esiste».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Giocano" a sfiorare le auto in corsa, folli prove di coraggio lungo la Sp72

LeccoToday è in caricamento