Cronaca

Bellano, addio all'artista Giancarlo Vitali. Rusconi: «Siamo diventati orfani»

L'ottantottenne artista si è spento mercoledì. Venerdì l'ultimo saluto presso la chiesa parrocchiale di Bellano

Giancarlo Vitali, artista di Bellano (Foto da Facebook)

«Oggi Bellano è divenuta orfana, ha perso il suo Maestro. Il pittore che ha elevato un piccolo paese di lago e la sua gente a protagonista nel vasto mondo dell’arte. Ora il vuoto della sua mancanza rimbomba, ma i nostri cuori sono colmi della gratitudine per l'onore e l'orgoglio di averlo avuto tra i cittadini di Bellano, la sua Bellano. Buon Viaggio nell'eternità, Maestro».

Questo il messaggio con cui Antonio Rusconi, sindaco di Bellano, ha annunciato la scomparsa di Giancarlo Vitali (88), celebre artista nato nel comune della Riviera. Scomparso mercoledì, risiedeva in via Tommaso Grossi e non era solito essere visto in giro per il paese per via del suo carattere riservato e schivo. Nato nel 1929, ha iniziato a dipingere in adolescenza: negli anni Ottanta si è fatto conoscere al mondo grazie a un dipinto visto da Giovanni Testori, noto scrittore, drammaturgo, storico dell'arte e critico letterario italiano; l'incontro ne cambia la carriera e gli permette di organizzare, a Milano, la prima mostra personale (1984), la prima personale di una lunga serie.

A maggio era stato insignito della Rosa Camuna, premio assegnato da Regione Lombardia alle eccellenze del territorio.

I funerali si terranno venerdì mattina alle ore 11 presso la chiesa parrochiale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bellano, addio all'artista Giancarlo Vitali. Rusconi: «Siamo diventati orfani»

LeccoToday è in caricamento