Cronaca

Giornate Europee del Patrimonio: museo solidale e a prezzi ridotti

Sabato e domenica biglietto ridotto per tutti e incasso in favore dei terremotati

Il Comune di Lecco e il Sistema Museale Urbano Lecchese aderiscono alle Giornate Europee del Patrimonio promosse dal Ministero dei beni e delle attività culturali sabato 24 e domenica 25 settembre. La ricorrenza nasce nel 1991 per iniziativa del Consiglio d’Europa e dalla Commissione Europea con l’intento di potenziare e favorire il dialogo e lo scambio in ambito culturale tra le Nazioni europee e offre un'occasione per riaffermare il ruolo centrale della cultura nelle dinamiche della società italiana.

Anche l’edizione 2016 delle GEP (#GEP2016) sarà dedicata al tema della partecipazione al patrimonio con un'attenzione particolare nei confronti dei musei e dei luoghi della cultura e il Comune di Lecco aderendo promuove le mostre allestite presso il Palazzo delle Paure "Arte nascosta, arte svelata. Romano Trojani opere 1947-2015", la Torre Viscontea "# 1415 IRAN", allestita nell'ambito della rassegna Immagimondo, e "La Natura Violata. La fotografia come strumento di conoscenza e tutela ambientale. Opera di Domenico Manfreda".

In occasione della Giornate Europee del Patrimonio, per accedere alle diverse sedi museali cittadine, il biglietto d'ingresso costerà a tutti 4 euro e l'incasso sarà davoluto al Comitato di Solidarietà Provinciale in favore delle popolazioni terremotate del Lazio e delle Marche.

"Il Comune di Lecco e il suo sistema museale aderiscono anche a questa iniziativa che mira a riportare al centro la cultura e a promuovere la sua fruizione - sottolinea l'assessore alla culturaSimona Piazza - e lo fanno riservando un'attenzione particolare anche alla situazione di disagio causata dal sisma che ha ferito il Centro Italia attraverso il Comitato di Solidarietà Provinciale, al quale saranno devoluti gli incassi delle due giornate".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornate Europee del Patrimonio: museo solidale e a prezzi ridotti

LeccoToday è in caricamento