Espulso due volte dal territorio, aggredisce Carabinieri e volontari del 118

L'episodio giovedì a Merate, protagonista un 20enne originario del Marocco privo di permesso di soggiorno e già colpito da decreto del questore. Ora è in carcere a Pescarenico

Aggredisce quattro Carabinieri, e persino i sanitari del 118 giunti a soccorrerlo per trasportatlo in ospedale. Protagonista del vergognoso episodio di violenza un ragazzo di 20 anni, originario del Marocco, che ai successivi controlli delle forze dell'ordine è risultato sprovvisto del permesso di soggiorno e già espulso due volte dal territorio dal questore di Lecco.

È accaduto giovedì pomeriggio in centro a Merate. Il ventenne, rimasto in Brianza - ospite di un parente - nonostante il doppio provvedimento di espulsione, si trovava in un negozio quando ha iniziato, senza motivazioni, a importunare i clienti. I proprietari non hanno potuto fare altro che allertare il 112.

Momenti di pura follia

Sul posto sono giunti i militari, due della Radiomobile di Merate e altrettanti della stazione di Brivio, che alla richiesta dei documenti sono stati brutalmente aggrediti dal giovane, tanto da necessitare a loro volte delle cure dei sanitari. Non contento, il ventenne ha danneggiato una "gazzella" si è scagliato inoltre contro i volontari del 118. Secondo quanto riportato da Il Fatto Quotidiano, l'aggressività del soggetto non si sarebbe placata nemmeno al pronto soccorso meratese, dove avrebbe provato a danneggiare alcuni macchinari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Attualmente il giovane si trova in carcere a Pescarenico - convalidato l'arresto - dopo essere stato fermato per resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali aggravate, oltraggio a pubblico ufficiale, danneggiamenti aggravati e ingiurie. Il processo è stato aggiornato al 22 giugno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Viveva legata a un calorifero: le guardie ecozoofile salvano il pitbull Maya

  • Covid-19, nuova ordinanza regionale: nuove regole per bar e ristoranti, "stop" alle competizioni dilettantistiche da contatto

  • Il governatore Fontana firma l'ordinanza: stop a movida e allo sport dilettantistico

  • Covid-19, i numeri del "Manzoni": occupato l'ottanta per cento dei posti nei reparti ad-hoc. Piena la terapia intensiva

  • Auto sfonda il guard rail e precipita da uno dei tornanti della vecchia Lecco-Ballabio

  • Covid-19: tamponi in ospedale, code fuori dalla hall e attesa fino a più di due ore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento