Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca Calolziocorte / Via Santi Cosma e Damiano

Giovane rapinato in strada. "Lo hanno minacciato con la pistola per il cellulare e 30 euro"

Grave episodio di violenza a Calolzio. Il racconto della madre del ragazzo che è stato aggredito e ferito ed è ancora sotto choc

"Ora mio figlio preferisce non parlare, vorrebbe non venga dato troppo risalto a quanto accaduto. Ma posso confermare che si è trattato di un episodio molto grave e lo spavento è stato davvero grande. Lo hanno picchiato e minacciato con una pistola per poi rubargli il cellulare e 30 euro". Le parole sono state pronunciate oggi dalla madre del giovane residente a Monte Marenzo, aggredito qualche sera fa in via Santi Cosma e Damiano a Calolzio, nella frazione di Sala.

"Hai una sigaretta?" Poi le minacce e le botte

Il 19enne è stato raggiunto alle spalle da due uomini - sembra anche loro di giovane età - che hanno richiamato la sua attenzione chiedendogli una sigaretta, per poi minacciarlo e colpirlo brutalmente. Una rapina in piena regola, un'aggressione avvenuta a poca distanza dalla chiesa di Sala intorno alle 19.30 di sabato. La notizia è emersa solo nelle scorse ore. Appena si è girato, i malviventi hanno colpito il ragazzo a calci e pugni, spintonandolo fino a farlo cadere a terra. I rapinatori, come confermato dalla madre, impugnavano anche una pistola che hanno puntato verso il malcapitato.

Aggredita mentre corre sul Lungoadda: "Mi ha spruzzato dello spray urticante in faccia"

"Gli hanno preso lo zaino per sottrargli il cellulare e i pochi soldi che teneva con sè, circa 30 euro - continua la donna - Una volta preso con la forza il telefonino, sempre sotto minaccia della pistola, gli hanno intimato di comunicare loro anche la password per poterlo così usare. Per fortuna in quel momento stava sopraggiungendo un'altra persona e a quel punto i malviventi hanno smesso di aggredire mio figlio dandosi alla fuga con il cellulare e i soldi, gettando a terra lo zaino".

Una scena davvero terribile che ha choccato non solo i diretti interessati, ma anche i residenti della frazione calolziese. Sul posto sono stati poi chiamati i soccorsi e il giovane rapinato ha sporto denuncia ai Carabinieri. Le indagini sono in corso per cercare di individuare i responsabili. Il 19enne ora sta meglio ma indossa ancora il collarino: ha riportato alcuni brutti lividi al collo, al sopracciglio e alle gambe a seguito dei colpi ricevuti e della caduta a terra. La speranza è che possa riprendersi al più presto, non solo delle ferite, ma anche dal terribile spavento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovane rapinato in strada. "Lo hanno minacciato con la pistola per il cellulare e 30 euro"

LeccoToday è in caricamento