menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La cocaina trovata nell'auto di Giuseppe Scalzi dai carabinieri di Cagliari

La cocaina trovata nell'auto di Giuseppe Scalzi dai carabinieri di Cagliari

Sette chili di cocaina in auto, manovale di Valmadrera arrestato a Cagliari (VIDEO)

L'uomo, incensurato, aveva anche una pistola illegale in casa

La sua auto, una Mercedes Classe A, era entrata nella rosa di quelle “sospette” per i carabinieri del Comando provinciale di Cagliari e nel pomeriggio di ieri 19 maggio, dopo averlo fermato per un controllo, i militari del capoluogo sardo hanno perquisito e poi arrestato Giuseppe Scalzi, 62 anni, residente a Valmadrera.

L’uomo, manovale incensurato, con il suo comportamento al momento del controllo ha insospettito maggiormente i carabinieri, i quali hanno deciso di portare l’auto e il suo conducente in caserma, dove hanno smontato buona parte della vettura prima di trovare, in un vano nascosto, 5 pacchetti di cocaina purissima.

La droga, per un peso complessivo di circa 7 chili, era impacchettata in vari strati di nastri adesivi, pellicole, plastica e spezie. Al ritrovamento, i militari hanno immediatamente arrestato l’uomo e contattato i carabinieri del Nucleo investigativo di Lecco che, assieme ai colleghi della stazione di Valmadrera, hanno perquisito l’abitazione di Scalzi.

In casa dell’uomo sono stati trovati circa 8mila euro in contanti, una pistola Beretta 84f calibro 9 short completa di due caricatori, detenuta illegalmente, e 43 cartucce

«La droga, che sul mercato finale raggiunge un valore approssimativo di  € 800.000, ha un elemento di particolarità mai registrato nei precedenti sequestri - fanno sapere i carabinieri di Lecco - ogni panetto, di circa 1,4 Kg circa cadauno, aveva impresso, nella parte di apertura il famosissimo simbolo “like” di un noto social network».

Il manovale è stato quindi portato alla Casa circondariale di Uta (Ca), a disposizione dell’autorità giudiziaria. I carabinieri lecchesi e sardi, nel frattempo, stanno indagando per risalire ai canali di approvvigionamento e destinazione della cocaina sequestrata, e per accertare la provenienza dell’arma trovata in casa di Scalzi, nonché se possa essere stata utilizzata in azioni criminali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento