menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

Parco di Belledo, attimi di paura per il rinvenimento di un ordigno esplosivo

La zona è stata evacuata e poi chiusa al pubblico, onde evitare inutili rischi

È stato rinvenuto oggi intorno a mezzogiorno, presso il parco di Belledo, un ordigno esplosivo nascosto al di sotto del terreno.

Autori del pericoloso ritrovamento due ragazzi, Matteo Ratti di Lecco e Stefano Landi di Imola, recatisi al parchetto per un paio di partite di ping-pong.

I due ragazzi hanno visto l'oggetto affiorare dal terreno, ma erano incerti sulla sua natura, finchè smuovendo lentamente e con circospezione il terreno intorno Stefano si è detto sicuro si trattasse di una granata. Il ragazzo è un giocatore abituale di soft-air, la competizione all'aria aperta che simula la guerra con armi ad aria compressa, simili fin nei dettagli a quelle originali.

A quel punto i due hanno deciso di segnalare il rinvenimento ai Carabinieri di Lecco, che si sono velocemente recati sul posto per evacuare il parco, chiuderlo al pubblico ed effettuare tutti gli accertamenti del caso.

L'oggetto misterioso è risultato quindi essere per davvero un ordigno esplosivo, consegnato nelle mani più esperte degli artificeri di Milano per ulteriori analisi in un ambiente più controllato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento