menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto di repertorio)

(foto di repertorio)

Grandine e tempeste: folgorato un maiale di cento chili

Seri danni dalla nuova ondata di maltempo abbattutasi sul territorio. Un suino è morto a causa di un fulmine a Peglio. A Colico distrutte coltivazioni di ortaggi e cereali

Almeno una tempesta di ghiaccio a settimana ha colpito la Lombardia nell'ultimo mese, con danni nelle campagne o nei centri abitati. È quanto emerge da un monitoraggio della Coldiretti regionale in occasione della nuova ondata di maltempo che nelle ultime ore ha investito diverse zone del territorio distruggendo raccolti di mais, frumento, soia e riso e uccidendo animali.

A Peglio, al confine tra le province di Como e Sondrio, segnala la Coldiretti della Lombardia, in località Alpe Motta, un fulmine ha folgorato un maiale di circa cento chili che si trovava al pascolo in alpeggio: l'animale è crollato a terra ed è rotolato fino a cadere in un precipizio. Sempre in provincia di Como, la grandine ha colpito a macchia di leopardo dall’Alto Lago fino a Lomazzo, Rovello Porro e l’area a nord di Saronno: a essere centrati sono stati soprattutto mais e frumento, mentre nella zona di Domaso colpite le coltivazioni di canapa.

Violenta tromba d'aria nel Milanese, case scoperchiate

Ortaggi e cereali sono stati danneggiati invece a Colico, mentre nel Milanese una doppia grandinata si è scatenata pochi chilometri a Est del capoluogo lombardo, all'altezza del Comune di Pioltello, distruggendo centinaia di ettari tra mais, soia, pomodoro e riso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

social

"Lol chi ride è fuori": il programma è già diventato un tormentone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento