menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bloccato nella grotta, speleologo recuperato sul Grignone

Le cattive condizioni meteo hanno impedito il soccorso in elicottero, l'uomo è stato recuperato dal Soccorso alpino

Si era sentito male durante l'esplorazione dell'abisso "W le donne" sulla Grigna settenrionale lo speleologo sammarinese recuperato nel pomeriggio di sabato 27 dicembre dal Soccorso alpino.

L'uomo, 42 anni, aveva lanciato la rchiesta di soccorso già la mattina, ma a causa del maltempo in quota (l'abisso si trova a un'altitudine di oltre 2mila metri) l'elisoccorso giunto da Bergamo non è riuscito a recuperarlo, costringendo i soccorritori ad agire da terra.

I volontari si sono quindi arrampicati sulla montagna verso la cresta di Piancaformia, che dà accesso alla grotta, e una volta lì sono riusciti a raggiungere lo speleologo: dopo averlo immobilizzato e caricato su una barella sono discesi verso il rifugio Bogani e poi al Cainallo, dove l'uomo è stato preso in carico dal personale del 118.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il futuro dell'ex "Larius"? Guarda a Oriente: a Lecco apre Nima

Attualità

I 10 luoghi simbolo di Lecco più amati dai visitatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento