menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Pescarenico, vista da Pescate

Pescarenico, vista da Pescate

Lecco non compare sulla guida Lonely Planet dedicata ai laghi del nord Italia

La nuova edizione inglese della "The Italian lakes travel guide" non indica alcuna meta nel capoluogo e nel circondario, nonostante la ricchezza turistica dell'area.

Se dipendesse da Lonely Planet, casa editrice nota in tutto il mondo per le sue guide turistiche, a Lecco vedremmo ben pochi turisti stranieri. 


La nuova edizione inglese della guida ai laghi del nord Italia, infatti, nonostante le 22 pagine dedicate al Lario e ai suoi dintorni (di cui, però, solo 4 al ramo lecchese), non consiglia nemmeno una meta in città: secondo gli autori Paula Hardy e Anthony Ham, gli "imperdibili" del nostro circondario sono l'abbazia di Piona, la Valtellina, Bellano, Varenna e il castello di Vezio a Perledo.


 E di Pescarenico, dei luoghi manzoniani, di palazzo Belgiojoso e delle mura romane, nessuna traccia. Per non parlare degli alberghi e ristoranti che di certo non mancano, né in città, né nei comuni vicini.


La sede italiana di Lonely Planet, contattata in merito, ha fatto sapere che potranno rispondere solo gli uffici di Londra, per ragioni editoriali, ma, come riferisce il Corriere della Sera, da oltremanica non hanno ancora dato risposte. Intanto, la città ringrazia i 180mila turisti che ogni anno vengono a Lecco e nei dintorni da oltre confine, senza aver bisogno che sia Lonely Planet a raccomandar loro dove andare.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento