Cronaca

Via libera alla costruzione del grande complesso dedicato al soccorso a Merate

Un centro polifunzionale in cui avranno sede i Vigli del fuoco volontari di Merate e il Gruppo comunale di Protezione civile, ma anche un centro dove si potrà parlare della Cultura dell'emergenza, realizzare eventi, incontri e mostre sul tema.

Centro Polifunzionale Emergenze Merate

Dopo mesi di attesa, il Comune di Merate ha potuto finalmente firmare l’accordo per dare in uso gratuito all’Associazione Amis di Pumpier de Meraà il terreno in cui si costruisce il grande complesso dedicato alle emergenze e al soccorso: Il Centro polifunzionale di emergenza di Merate.

«La pratica è stata complessa e ha ritardato di parecchio l’inizio dei lavori, ma ora siamo pronti per partire con la firma della convenzione per la presa in carico dei terreni e l’immediata consegna delle pratiche per la richiesta della concessione edilizia che ci permetterà di avviare realmente i lavori» dichiara il rappresentante dell'’Associazione Amis di Pumpier.

Questa associazione ha creato un sito web apposito dove è possibile vedere il progetto architettonico completo (https://www.amisdipumpierdemeraa.it/) che comprende: Castello di manovra, Piano interrato con il corpo centrale di due piani fuori terra dedicato alla sala operativa e altri spazi correlati per il lavoro dei Vigili del fuoco, e piano primo destinato all’operatività dell’associazione Amis di Pumpier de Meraà; due autorimesse, circa 250 mq in cui trovano ricovero i mezzi e le diverse attrezzature utilizzate durante le emergenze e le manutenzioni, compresa la dotazione da intervento di ciascun vigile; la Palazzina di protezione civile costituita da due appartamenti a disposizione dei Volontari.

Attiguo al Centro polifunzionale di emergenza e sempre all’interno dello stesso complesso cintato, si trovano infine il piazzale in mattoncini autobloccanti e un grande prato che comprende un’area lavaggio automezzi con vasche di raccolta. È su quello stesso prato che verranno in futuro realizzati anche il castello di manovra e la nuova ala del Centro polifunzionale di emergenza.

Il costo del Centro polifunzionale, con il castello di manovra alto quattro piani, un livello interrato, due autorimesse aggiuntive per i mezzi di soccorso e la palazzina della Protezione civile, secondo quanto pubblicato dall'Associazione, arriva a un costo totale di circa 980mila euro cosi  suddivisi. Finanziamento: 10% disponibile, 50% con raccolta fondi ("crowdfunding", contributo da parte di amministrazioni pubbliche, ecc.), 40% con mutuo bancario decennale.

Per la racolta fondi i dati sono: Sosteniamo insieme i nostri volontari CON UNA DONAZIONE PROGETTO COMPLETAMENTO DEL CENTRO POLIFUNZIONALE DI EMERGENZA. IBAN IT66F0311151170000000000275, presso UBI BANCA f.le di Cernusco Lombardone (LC).

 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via libera alla costruzione del grande complesso dedicato al soccorso a Merate

LeccoToday è in caricamento