Cronaca Olgiate Molgora

L'imam espulso dall'Italia per terrorismo: la famiglia resta a Olgiate

In paese sono tante le associazioni che si stanno mobilitando per aiutare la moglie e le cinque figlie dell'imam kosovaro espulso la settimana scorsa

Vivono ancora a Olgiate in un sottotetto abusivo e presto verranno anche sfrattate la moglie e le cinque figlie dell'imam kosovaro Idriz Idrizovic, 39 anni, che la settimana scorsa è stato esplulso dall'Italia perchè considerato pericoloso per la nazione e vicino ai terroristi ed estremisti islamici.  

La moglie non lavora, le figlie - che hanno tra i 3 e i 16 anni - da quando il padre è stato arrestato non frequentano più le scuole del paese. Ma secondo la famiglia Idriz Idrizovic "non ha mai fatto male a nessuno". "Non è pericoloso - ha detto la moglie a Il Giorno -. Purtroppo quando uno è musulmano è ritenuto pericoloso". 

Anche se, in realtà, altri imam avevano deciso di allontanarsi da lui negli ultimi tempi, ed erano state anche le stesse moschee  in cui svolgeva il suo ruolo di guida spiriturale ad allontanarlo. E' successo a Como, Renate, Costa Masnaga. Sembrerebbe che anche la figlia più grande sia scappata da casa per restare lontana dal padre.

Intanto, in paese in tanti si stanno mobilitando per aiutarli: la parrocchia, l'oratorio, la Caritas e anche gli assistenti sociali, nonché altri musulmani stanno cercando di procurargli beni di prima necessità. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'imam espulso dall'Italia per terrorismo: la famiglia resta a Olgiate

LeccoToday è in caricamento