rotate-mobile
Venerdì, 1 Marzo 2024
Cronaca Alto e Basso Lago / Via Duca D'Aosta

Vendetta personale a Dervio: furgone bruciato e auto vandalizzata

Fiamme nella notte di Capodanno nel parcheggio di via Duca d'Aosta: il rogo ha coinvolto anche un altro veicolo. Le indagini si concentrano sull'atto doloso per colpire un cittadino residente

Fuochi a Dervio nell'ultima notte dell'anno, ma i botti non c'entrano. Alcune auto sono state date volontariamente alle fiamme e il dolo, secondo gli inquirenti, è chiaro con il fine di colpire un cittadino residente.

Intorno alle 2.50 nel parcheggio di via Duca d'Aosta sono intervenuti i Vigili del fuoco e i Carabinieri, oltre al sindaco di Dervio Stefano Cassinelli. In un primo momento si è pensato a un incidente dovuto all'utilizzo di materiale pirotecnico per il Capodanno, ma in pochi minuti i dubbi sulla possibile dinamica del rogo sono stati fugati.

L'auto di un uomo è stata vandalizzata con la rottura di specchietti e vetri, mentre il suo furgone di lavoro è stato dato alle fiamme probabilmente con l'utilizzo di una molotov. L'incendio, in maniera accidentale, si è poi propagato sino a bruciare una seconda auto parcheggiata nelle immediate vicinanze.

Il rogo nella notte a Dervio

L'incendio è stato estinto intorno alle 5.30 di domenica mattina. Secondo gli inquirenti non c'è dubbio che si sia trattato di un atto mirato nei confronti di un cittadino, probabilmente per una ritorsione personale. Le indagini sono affidate ai Carabinieri.

Il sindaco, nel frattempo, smorza le preoccupazioni che serpeggiano in paese: "È un fatto gravissimo, ma non c'è nessuna situazione allarmante, tutto sembra ricondursi a una questione personale finita male - spiega - Toccherà ai diretti interessati chiarirla".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vendetta personale a Dervio: furgone bruciato e auto vandalizzata

LeccoToday è in caricamento