menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Colico, la ricostruzione dell'incidente costato la vita a un bimbo di quattro anni

La Polizia stradale di Bellano ricostruisce l'incidente avvenuto la mattina del 12 ottobre sulla statale 36, quando una Bmw si è schiantata sul guardrail e un bimbo svizzero ha perso la vita.

Arriva il rapporto della Polizia stradale sull'incidente che la mattina di ieri 12 ottobre all'uscita della galleria "Chiaro" sulla ss36 in direzione Sondrio, nel quale è rimasto ucciso il piccolo Kevin M., di soli 4 anni.
Intorno alle 11.30, si legge nella ricostruzione della Polstrada, la Bmw X5 guidata dal padre 45enne e con a bordo la madre di 34 anni e i due bambini, Kevin e la sorellina di 3 anni, ha deviato bruscamente verso destra mentre si trovava in corsia di sorpasso, per ragioni ancora in corso di accertamenti.
La collisione con il guardrail a margine della carreggiata è stata inevitabile, collisione a cui è seguito lo schianto contro il muro di terrapieno oltre il guardrail: a quel punto l'auto si è rovesciata sul tetto e ha percorso alcuni metri.
Kevin, che era regolarmente alloggiato sul seggiolino con le cinture allacciate, è deceduto quasi subito per le lesioni riportante nello schianto, mentre il padre e la madre, svizzeri di origine italiana, sono stati ricoverati con una prognosi di, rispettivamente, 50 e 25 giorni. La bimba più piccola ha riportato ferite meno gravi, per le quali ha 5 giorni di prognosi.
I feriti sono stati trasportati all'ospedale di Gravedona, anche tramite elisoccorso, mentre sul posto intervenivano gli agenti della Polstrada di Bellano, coordinati dal sovrintendente Romano Borellini, per i necessari rilevamenti e per la messa in sicurezza della sede stradale: l'operazione ha comportato la chiusura della superstrada fin dallo svincolo di Bellano, che si è protratta fino alle 17 circa.
Il padre è stato sottoposto all'etilometro e a test tossicologici, il cui esito non è ancora noto, mentre la Bmw è stata posta sotto sequestro ed è a disposizione dell'Autorità giudiziaria.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento