Cronaca

Merate, legato e picchiato con una mazza da hockey da cinque uomini

Due degli aggressori sono stati individuati e arrestati

È stato legato e picchiato selvaggiamente da cinque persone, che gli si sono scagliate addosso non soltanto con calci e pugni, ma anche con una mazza da hockey.

È accaduto nella tarda serata di giovedì 16 aprile: l’uomo, di origine indiana, era a casa di un connazionale residente in provincia in compagnia di altre cinque persone, tutte provenienti dall’India. A un certo punto, durante la serata, fra loro scoppia una discussione.

L’uomo decide di andarsene, ma i cinque riescono a bloccarlo, e dopo averlo legato con delle corde, inizia il pestaggio, che si ferma solo grazie all’intervento di un parente della vittima: i cinque lo slegano e si allontanano, e l’uomo, malconcio, si reca dai carabinieri per denunciare l’accaduto.

I militari hanno quindi accompagnato la vittima all’ospedale di Merate perché fosse medicato, e iniziato le indagini per risalire agli autori del pestaggio.

Due dei violenti sono stati identificati in poche ore: si tratta di altri due cittadini indiani, regolarmente residenti in Italia, che i carabinieri hanno arrestato per sequestro di persona e lesioni personali aggravate, mentre gli altri tre sono ancora in corso di identificazione. 

Le corde utilizzate per legare l’uomo e la mazza da hockey, trovata sul luogo del pestaggio, spezzata in tre punti, sono stati posti sotto sequestro.

Nel frattempo gli arrestati sono stati condotti al carcere di Lecco in attesa dell’udienza di convalida, e le indagini proseguono sotto la direzione del Sostituto procuratore Cinzia Citterio, allo scopo di chiarire il movente che ha fatto scattare l'aggressione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Merate, legato e picchiato con una mazza da hockey da cinque uomini

LeccoToday è in caricamento