rotate-mobile
Cronaca San Giovanni / Via Orlando Sora

Inquinamento dell'aria lecchese, il mese di marzo è da bollino rosso

I dati di Arpa Lombardia evidenziano una situazione preoccupante sul fronte del Pm2.5: dal 2 al 10 marzo cinque medie giornaliere sopra la soglia. A Merate è sempre allarme

Le polveri sottili preoccupano anche a Lecco. Non è un inizio marzo da ricordare per i livelli di inquinamento dell'aria sopra il capoluogo, anzi il periodo ha segnato un peggioramento sensibile rispetto ai mesi precedenti, anche in virtù del lungo periodo di siccità e dell'assenza di venti significativi.

Sono, in particolare, le polveri più sottili a fare registrare valori sopra la media. Secondo le rilevazioni di Arpa Lombardia, infatti, l'ultima settimana è stata da bollino rosso, con aria "scarsa". Le quantità di Pm2.5 dal 3 al 10 marzo sono state concentrate fra 21 microgrammi al metro cubo e 40 µg/m³, con cinque medie giornaliere sopra il limite di 25 µg/m³.

Pm 25 Lecco inizio marzo-2

Il Pm10 negli ultimi dieci giorni ha fatto segnare soltanto un valore preoccupante, il 4 marzo, 37  µg/m³ comunque al di sotto della soglia a tutela della salute di 50  µg/m³. Al momento tutti gli altri agenti inquinanti - Biossido di azoto, Biossido di zolfo e Ozono - sono sotto controllo.

Com'era stato il mese di febbraio a Lecco? Sul fronte del Pm2.5 quattro giorni di sforamento dalla soglia di 25 µg/m³, il 4, 5, 6 febbraio e ancora venerdì 18. Per il Pm10, invece, nessun valore di allarme.

L'aria meratese è "scarsa"

Merate, secondo centro più popoloso della provincia, a continua a soffrire per l'aria inquinata. Per il Pm10 dal 2 marzo in avanti si è assistito a un'escalation, con valori compresi fra 42 microgrammi al metro cubo e un picco di 60 µg/m³ il 10 marzo, con due giornate sopra la soglia di 50 µg/m³. 

Ben peggiore è la situazione del Pm2.5: il particolato più sottile ha fatto registrare livelli da "bollino rosso" ininterrottamente dal 2 al 10 marzo, con le eccezioni del 5 e 6 marzo.

Pm 25 Merate inizio marzo-2

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inquinamento dell'aria lecchese, il mese di marzo è da bollino rosso

LeccoToday è in caricamento