rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Cronaca

Polveri sottili: aria pulita a Lecco, Merate nella morsa dello smog

I dati di Arpa Lombardia negli ultimi dieci giorni indicano valori nella norma per quanto riguarda Pm2.5 e Pm10. Bollino "rosso" nella cittadina brianzola

La qualità dell'aria a Lecco città, alla vigilia delle festività natalizie, è decisamente buona. I dati di Arpa Lombardia negli ultimi dieci giorni indicano infatti valori nella norma per quanto riguarda tutti gli indicatori di inquinamento contemplati, in particolare le polveri sottoli, Pm10 e Pm2.5, queste ultime responsabili dei rischi maggiori per la salute e spesso fuori dai valori di riferimento nei mesi scorsi.

Si abbassano i valori delle polveri sottili, migliora l'aria nel capoluogo

Per quanto concerne il Pm10 (valore limite 50 µg/m³, microgrammi al metro cubo), fra il 13 dicembre e il 21 dicembre la media giornaliera più alta si è registrata martedì 15 dicembre, 21 µg/m³. Il dato medio nel periodo considerato è 17 µg/m³. Sul fronte del Pm2.5 (valore limite 25 µg/m³), il giorno "peggiore" è stato lunedì 21 con una media giornaliera di 16 µg/m³, abbondantemente entro i limiti e dunque classificato da Arpa con il colore verde. Non preoccupano i valori di biossido di azoto (No2), biossido di zolfo (So2), ozono (O3), quest'ultimo inquinamento tipico della stagione calda (il valore massimo giornaliero più alto negli ultimi dieci giorni si è registrato il 13 dicembre, 50 µg/m³, contro una soglia di informazione pari a 180 µg/m³; non preoccupa nemmeno la media giornaliera sulle otto ore).

Merate fuori controllo

Ben peggiore è l'aria sui cieli brianzoli, in particolare a Merate, il più grande centro urbano in provincia dopo il capoluogo. L'inquinamento dell'aria è un problema ancha a dicembre: dal giorno 13 al 21 la qualità dell'aria è classificata da Arpa come "scarsa" (bollino rosso) per il Pm2.25 e per quattro giorni consecutivi, fra 15 e 18, anche per il Pm10.

Le polveri sottili da Pm10 hanno fatto registrare valori sopra la soglia di informazione per la salute nel periodo indicato (52, 53, 67 e 67 µg/m³), mentre per il Pm2.5 ogni giorno è da bollino rosso, con un picco di allarme il 17 dicembre pari a 52 µg/m³. Gli altri indicatori rientrano invece nei limiti anche a Merate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polveri sottili: aria pulita a Lecco, Merate nella morsa dello smog

LeccoToday è in caricamento