menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nessun "raid" razzista contro i profughi al Bione: forze dell'ordine e fondazione Arca fanno chiarezza

Gli episodi ci sono stati, ma si tratta di casi isolati e dilazionati nel tempo

Allarme violenze rientrato, al Bione non si stanno verificando episodi di violenza contro i profughi ospiti al campo. A mettere un confine alla situazione, sono i carabinieri di Lecco, che rassicurano: qualche insulto c'è stato, una bottiglia anche, ma si è trattato di casi isolati.

Le notizie circolate nella mattinata di oggi 1 ottobre e riprese anche dalla stampa nazionale, infatti, hanno fatto subito scattare l'allerta fra le forze lecchesi che, non avendo ricevuto denunce in merito, si sono mosse subito per far luce sull'accaduto.

Il risultato è che sì, gli episodi si sono verificati, ma non si può parlare di raid né di "clima di tensione", fanno sapere dall'Arma. Gli invicili ci sono, ma la situazione è, per il momento, del tutto sotto controllo.

A confermarlo è anche Alberto Sinigallia, il presidente della fondazione Progetto Arca, che gestisce il campo di accoglienza del Bione: nessuna bottiglia contenente urina è stata lanciata nel campo la scorsa notte. «Il grave episodio - afferma Sinigallia - risalente a tre settimane fa, è isolato e non si è mai più ripetuto».

«Siamo presenti da metà agosto al Bione, dove abbiamo riscontrato da subito la grande solidarietà delle associazioni locali di volontari che hanno offerto il loro sostegno - aggiunge ancora Sinigallia - e cominciamo a conoscere bene il territorio e le persone che lo popolano, per cui crediamo che questo evento sia da considerare unico nel suo genere, come la bravata di qualche singolo cittadino. Lavoriamo ogni giorno, insieme alla Prefettura e agli Enti locali, affinchè questo luogo fornisca un’adeguata accoglienza ai profughi presenti. Per questo abbiamo proposto di installare i container per sostituire le tende, ormai inadeguate per l’arrivo del freddo. Li abbiamo noleggiati e li stiamo predisponendo in queste ore. E, per proteggere ulteriormente i nostri ospiti, l’entrata dei container sarà verso l’interno del campo».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Verso il nuovo Dpcm del governo Draghi: ecco cosa cambierà

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento