Cesana: incendio in un capannone. A Civate bruciate tre macchine

Notte di Capodanno di grande lavoro per i Vigili del fuoco: spenti roghi a Mandello, Calco e Cremeno. In fiamme cestini e cassonetti. Al momento tre squadre in azione nel comune brianzolo

Come, purtroppo, tradizione, quella di Capodanno è stata una notte di grande lavoro per i Vigili del fuoco. Le operazioni sono scattate già dalla serata di lunedì, per domare un incendio sviluppatosi - secondo alcuni residenti a causa dei botti, ma al momento non ci sono conferme - in località Poada sopra la frazione di Somana a Mandello.

Altri incendi nella notte si sono verificati a Cremeno, dove è bruciato un tetto, e a Calco dove si sono registrati un paio di roghi di dimensioni contenute. Più serio, invece, l'incendio che in mattinata si è sviluppato in un capannone industriale a Cesena Brianza. I Vigili del fuoco del Comando di Lecco sono sul posto con tre squadre.

Incendi. clima secco, niente pioggia: il livello di guardia sale

Si segnalano interventi, durante la notte, per cassonetti e cestini dati alle fiamme durante i festeggiamenti o a causa di botti e petardi utilizzati per celebrare il Capodanno, mentre a Civate sono bruciate tre automobili, episodio ancora poco chiaro sul quale saranno le forze dell'ordine a indagare. Al momento, per fortuna, nel territorio lecchese non sono segnalate persone ferite o contuse.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico investimento sulla direttrice Milano-Lecco: la vittima era scomparsa nella mattinata

  • La Lombardia torna in zona rossa, cosa si può fare e cosa no

  • Doppia tragedia sui monti che circondano il Lecchese: morti due uomini a Brumano e sul San Primo

  • Calolzio: scoperta società legata alla malavita, il Prefetto De Rosa la chiude

  • Cadavere nell'Adda: si tratterebbe della donna scomparsa due giorni fa

  • Lecco, la Lombardia è zona rossa fino al 31 gennaio. Ecco le regole

Torna su
LeccoToday è in caricamento