Iscrizioni respinte al "Manzoni", Federstudenti: "Scelta inaccettabile"

"No" ai 30 potenziali nuovi studenti del Lunguistico

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccoToday

Apprendiamo con stupore le scelte dell'Amministrazione Provinciale riguardo le future prime del Liceo Linguistico A. Manzoni di Lecco. La Provincia ha deciso di bloccare 30 ragazzi che vorrebbero iniziare presso l'indirizzo Linguistico il loro nuovo percorso di studio nelle scuole superiori, autorizzando l'utilizzo di 6 delle 7 aule disponibili per le future prime.

Riteniamo inaccettabile la scelta della Provincia che non solo si pone contraria anche a quanto contenuto nell'articolo 34 della Costituzione "La scuola è aperta a tutti.", ma anche verso la libertà di scelta del proprio percorso di formazione dopo le scuole medie. Questo provvedimento rappresenta per noi un precedente pericoloso e non accettiamo che vengano posti limiti per l'accesso all'Istruzione. 

Dove dovranno andare questi 30 studenti che hanno già deciso quale indirizzo affrontare per i prossimi 5 anni? Forse la Provincia avrà il coraggio di dire loro che c'è la possibilità di iscriversi comunque ad un Liceo Linguistico ma paritario, oppure si vedranno costretti ad una scelta dell'ultimo minuto per poter comunque andare avanti a studiare? 

Questa operazione contraria anche al buon senso è l'ennesimo esempio di quanto non ci siano nemmeno idee chiare sul futuro dell'Istituto Alessandro Manzoni che da anni si vede costretto a dover convivere su due sedi differenti, con tutti i problemi che sono sorti fino ad oggi, ma che rappresenta un punto di riferimento importante per gli studenti del lecchese. Dalla prossima settimana ci mobiliteremo con il maggior numero di ragazzi e tutti quelli che in queste ore si stanno muovendo per ricordare che il diritto di questi 30 studenti non può essere bloccato da scelte dettate dall'opportunità del momento.

Federazione Degli Studenti Lecco
 

Torna su
LeccoToday è in caricamento