Civate: entro metà novembre il nome della ditta che costruirà il nuovo cavalcavia

Anas ha notificato al sindaco Baldassarre Mauri che i tempi per l'aggiudicazione saranno accorciati di un mese e mezzo. Due le offerte pervenute alla sezione di Roma

Il rendering del nuovo cavalcavia d'Isella

Saranno più brevi i tempi per appaltare i lavori di demolizione e ricostruzione del cavalcavia di Isella, Civate. L'Anas ha informato il sindaco del comune lecchese, Baldassarre Mauri, che sarà possibile procedere con l'aggiudicazione entro la metà di novembre, termine per il quale sarà annunciato il nome della ditta che metterà fisicamente mano all'infrastruttura chiusa dalla fine del 2016 e soggetto alla caduta di calcinacci nel novembre 2017.

Mappa dei ponti a rischio crollo in Italia: c’è anche il cavalcavia d'Isella 

Un mese abbondante in meno, quindi, rispetto alla fine dell'anno che era stata preventivamente fissata da dalla società che gestisce le strade italiane. Due le offerte pervenute ad Anas, tra cui verrà scelta quella economicamente più vantaggiosa: due i milioni di euro cui ammonta la soglia di spesa, come deciso dalla sezione di Roma.

Ponti e cavalcavia, Fragomeli presenta interrogazione parlamentare

Come riportato da "La Provincia di Lecco", saranno necessari altri 340 giorni, come nel caso del cavalcavia di Annone, dal momento dell'aggiudicazione (che potrebbe avvenire in primavera) per arrivare alla conclusione dell'agognata e importante opera, che sarà costruita in acciaio "Cor-Ten", sarà di proprietà comunale (così come la competenza) e sarà più alta di quella attualmente installata nel Civatese.

Dalla Regione 214 milioni per 272 opere fra ponti, gallerie e viadotti considerati a rischio

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Black Ink": riciclaggio e bancarotta, truffa da trentacinque milioni. In dodici finiscono nei guai

  • Scomparso 32enne: ricerche in corso sul Monte Moregallo

  • Regione Lombardia riconosce cinque nuove attività storiche in provincia di Lecco

  • Schianto in via Mazzini a Calolzio, motociclista soccorso d'urgenza

  • Incidenti sulla SS36 nella serata di domenica: coinvolte quattro persone

  • Valle San Martino, sindaco insultato e picchiato da un passante

Torna su
LeccoToday è in caricamento