rotate-mobile
Cronaca

La CGIL piange la scomparsa di Anna Sacchetti

La donna è deceduta a Pasqua a causa di un malore incurabile. Le esequie si terranno venerdì 6

Nel giorno di Pasqua è scomparsa, a causa di male incurabile, Annamaria Sacchetti, nata nel 1943 e residente a Ballabio. «Tanti di noi l'hanno conosciuta conosciuto e apprezzata per lo stile e per il lavoro sindacale di tanti anni», ha scritto la CGIL Lecco in un comunicato stampa. Le esequie si terranno, con rito civile, al cimitero di Ballabio superiore in via Fiume venerdì 6 aprile alle 14,30.

Il saluto della CGIL Lecco

Anna ha vissuto fin da giovane il rapporto con la Cgil; il nonno è stato dirigente del Sindacato Ferrovieri e poi uno dei fondatori del Sindacato dei Pensionati. Terminati gli studi di ragioneria, Anna entra alla Camera del lavoro di Lecco come contabile e amministratrice, distinguendosi subito per intraprendenza e spirito d’iniziativa.

Successivamente, dopo aver partecipato ad un corso di formazione dell’Inca nazionale, e una breve esperienza nella zona di Oggiono, diventa direttrice dell’Inca di Lecco. Sono gli anni di importanti esperienze unitarie, che anche a livello di Patronato Anna contribuisce ad introdurre e consolidare.

Nel 1990, con la crescita del Sindacato Pensionati, Anna viene proposta per entrare nella segreteria dello Spi di Lecco, avviando, assieme a tutto il gruppo dirigente, il progetto delle leghe territoriali che ancora oggi rappresentano la struttura di riferimento del nostro Sindacato Pensionati.

Da ricordare le sue esperienze amministrative, come consigliera al Comune di Lecco negli anni ’70 e come assessore ai Servizi sociali al Comune di Ballabio negli anni ’90. Anna era tutt’oggi componente del direttivo provinciale dello Spi e attivista della lega della Valsassina.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La CGIL piange la scomparsa di Anna Sacchetti

LeccoToday è in caricamento