menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"La Stampa" visita Villa Manzoni: "Una coltre di cecità e indifferenza"

L'inviata del quotidiano torinese: "Si pensa più alle buche per strada che a un'antica dimora".

Flavia Amabile, inviata del quotidiano torinese "La Stampa", fa visita a Villa Manzoni. Lecco ne esce male, molto male: la giornalista non risparmia pesanti critiche a chi si dovrebbe accontentare di un edificio storico, casa per anni dell'autore dei "Promessi Sposi", uno dei più famosi romanzi del mondo. Le condizioni in cui versa la vecchia dimora, in cui nacquero tanti antenati della famiglia di Alessandro Manzoni dal 1620 in avanti, sono quantomeno non decorose: "Tra palazzi che ambirebbero a essere grattacieli come una Lecco che vorrebbe tanto imitare Milano e finestre vietate ai turisti per incuria e la necessità di occuparsi delle buche delle strade prima che di un’antica dimora", si legge nell'incipit dell'articolo scritto dalla Amabile.

"«Scusi il panorama del ramo del lago di Como dov’è?», chiedono i turisti ai custodi di quella che oggi è una villa-museo oppure agli addetti dell’ufficio informazioni della città. E’ la prima domanda, la curiosità più forte per chiunque arrivi fin qui - continua - A tutti viene data la stessa risposta: «Il panorama non si vede più da anni». Una parte è nascosta dietro grattacieli costruiti senza curarsi troppo di distruggere una cartolina d’arte stampata nella mente di milioni di persone. Il resto si è dissolto nel degrado di una villa che da più di venti anni avrebbe bisogno di una seria ristrutturazione e che da più di venti anni assiste a un susseguirsi di ministri, assessori, parole, e non molto di più."

Nell'articolo la giornalista fornisce alcuni dati: "Nel 2014 pure la Regione Lombardia si è eclissata, cancellando il museo dal suo database e negando al museo il riconoscimento regionale. A livello nazionale l’unico intervento dal 1974 in poi, anno di nascita del ministero dei Beni Culturali, è stato un finanziamento di 452mila euro ricavato inserendo con una certa generosità la villa tra i percorsi dell’Expo 2015."

Leggi l'articolo completo: https://www.lastampa.it/2017/07/07/italia/cronache/addio-ramo-sul-lago-la-casa-di-manzoni-inghiottita-dai-palazzi-EbFnKOqURuvLXobcW3XweN/pagina.html

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento