menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Esodo estivo, i consigli contro i furti nelle abitazioni

I suggerimenti delle imprese di vigilanza per ridurre il rischio di sorprese sgradite

Il periodo di esodo estivo si è ormai aperto, con moltissimi lecchesi che negli ultimi giorni hanno lasciato la provincia per le tanto agognate vacanze: ul mese di agosto, però, è anche mese di "banchetto" per i ladri, che in molte occasioni approfittano dell'assenza dei proprietari per introdursi in case e appartamenti e depredare quanto c'è di prezioso.

A dare alcuni utili consigli  su come ridurre il rischio che la nostra casa sia presa di mira è l'Assiv Confindustria, l'associazione delle imprese di vigilanza e servizi fiduciari.

Il primo consiglio, secondo quanto riportato da Today.it, riguarda i social network: è bene, infatti, evitare di diffondere informazioni troppo dettagliate sulle proprie vacanze, in particolare evitare i post pubblici, accessibili a qualsiasi utente, compresi quelli che non rientrano fra i nostri contatti. 

Un suggerimento analogo vale per quanto riguarda la segreteria telefonica: è bene continuare a utilizzare la formula generica "al momento non possiamo rispondere", invece che fornire maggiori particolari e, se si sta via a lungo, è bene chiedere a un vicino di casa di ritirare anche la nostra posta, in modo da evitare un accumulo di buste nella cassetta delle lettere che possa saltare all'occhio di malintenzionati.

L'Assiv invita anche ad attivare un servizio di pronto intervento su allarme che faccia arrivare sul posto una guardia giurata armata, evitando di far correre il rischio di incontri sgraditi a parenti o amici incaricati di intervenire in caso di allarme e come misura estrema, in assenza di efficaci misure anti intrusione, di fotografare gli oggetti di valore presenti in casa e creare un "catalogo" da consegnare  alle forze dell'ordine in caso di furto, per avere maggiori probabilità di ritrovarli fra le refurtive eventualmente recuperate. Il consiglio vale, in particolare, per oggetti preziosi e opere d'arte.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento