menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lelio Cavallier al vertice di Lario Reti, Arrigoni (Ln): “Decisioni inopportune e senza vergogna”

Il senatore del Carroccio attacca sulla nomina ad Amministratore unico dell'Amministratore di Idrolario

“Decisioni inopportune e senza vergogna”: così il senatore calolziese Paolo Arrigoni commenta la nomina al vertice di Lario Reti Holding, che vede Lelio Cavallier nel ruolo di nuovo Amministratore unico, incarico già ricoperto in Idrolario.

«È la rappresentazione plastica e cialtronesca di un enorme conflitto di interessi, di cui confidiamo si prendano cura gli organi di controllo preposti. È del tutto evidente che l’intervento della Corte dei Conti sui pasticci del bilancio 2012 non è stato sufficiente. È imbarazzante che l'Amministratore unico di Idrolario, società che nel corso degli anni è stata deliberatamente portata al dissesto e ha perduranti contenziosi milionari con un ramo della multiutility lecchese, sia stato nominato alla guida di quest'ultima». 

Secondo Arrigoni la portata della decisione non diminuirà con le dimissioni eventuali di Cavallier da Idrolario:  «Tutto ciò è intollerabile ed è pessimo esempio di amministrazione della cosa pubblica», prosegue il senatore del Carroccio.

Nei giorni scorsi la Lega, per voce del Segretario provinciale Flavio Nogara, aveva chiesto che si attendesse l’esito delle elezioni prima di nominare il nuovo vertice di Lario Reti, auspicando anche la formazione di un Consiglio d’amministrazione che andasse a sostituire l’Amministratore unico: proposta, secondo il senatore, deliberatamente ignorata.

«Questa è la dimostrazione che i lecchesi meritano una guida politica più seria per la propria città, per il proprio paese e per la gestione dei servizi pubblici locali, tra cui in primis quello dell’acqua. Domenica 31 maggio molti cittadini avranno l’opportunità di poter dare una svolta a tutto questo e sono certo che non si faranno scappare l’occasione», conclude Arrigoni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento