Cronaca

Lavoro nero: blitz tra Dorio, Oliveto e la Brianza. Recuperati 750mila euro di contributi

Operazione dell'Ispettorato del lavoro e dei Carabinieri nel territorio: individuati 13 lavoratori irregolari, elevate multe ai titolari di tre locali - di cui due ora chiusi - per oltre 100mila euro

Operazione congiunta dell'Ispettorato del lavoro e dei Carabinieri smaschera condizioni di lavoro non regolari nel territorio.

I militari del Nucleo Tutela del lavoro di Lecco hanno individuato ben dieci lavoratori irregolari in un albergo e in un lido a Dorio e Oliveto Lario, tra i quali anche un minorenne.

I titolari dei due esercizi sono stati oggetto di multe salate - rispettivamente 45mila a Dorio e e 56mila a Oliveto - oltre che noie giudiziarie per la violazione delle norme di sicurezza sui luoghi di lavoro (costate al gestore di Oliveto ulteriori 35mila euro). L'attività dei due locali è stata temporaneamente sospesa.

Nei guai anche il titolare di alcuni locali a Garbagnate Monastero, cui i militari hanno contestato la presenza di tre lavoratori in nero e diversi altri non regolari. La multa, in questo caso, è stata di 42mila euro.

In tutto, l'operazione dei Carabinieri e dell'Ispettorato del lavoro ha permesso di recuperare circa 750mila euro di contributi Inps non versati, compresi quelli di una cooperativa di facchinaggio che impiegava i lavoratori, 98, ben oltre gli orari ufficialmente registrati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoro nero: blitz tra Dorio, Oliveto e la Brianza. Recuperati 750mila euro di contributi

LeccoToday è in caricamento