Lecco nel caos, Valsecchi: "Lavori urgenti, ma ANAS..."

L'assessore comunale alla viabilità non risparmia una critica e si confessa "dispiaciuto per i disagi"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccoToday

Sono francamente dispiaciuto di quello che sta succedendo a Lecco sul fronte della viabilità, la situazione critica è determinata dai lavori in urgenza ed emergenza sul ponte Manzoni da parte delle Imprese incaricate dall'Anas per la sistemazione di un giunto che manifestava delle evidenti criticità. 
Purtroppo l'ANAS si é completamente dimenticata di comunicare all'ufficio viabilità del Comune di Lecco questo evento e in particolare che i lavori avrebbero avuto una continuità assoluta considerata l'emergenza. 
Ieri e oggi ero fuori Lecco per cui sono intervenuto telefonicamente con il responsabile ANAS Ing. Salvatore Giovanni manifestando irritazione e il disappunto mio e dell'amministrazione per questa grave inadempienza di comunicazione da parte della Società .
Comprendiamo invece i motivi di urgenza e sicurezza che hanno indotto ANAS ad intervenire prontamente. 


I lavori, almeno per il ripristino della carreggiata, si concluderanno domani sera quindi é facilmente ipotizzabile che domani sarà un'altra giornata di passione.
Saranno approntati tutti gli accorgimenti possibili, tuttavia, rivolgo un appello ai cittadini che possono evitare di passare per Lecco nelle fasce orarie critiche di contribuire a non aumentare il traffico e coloro che possono muoversi con il treno consigliamo vivamente di prendere questo mezzo di locomozione per favorire lo spostamento di chi é impossibilitato a farlo.
In queste ore mi sono preso insulti da tanti cittadini, ma vi assicuro che non vi é responsabilità alcuna da parte nostra e dell'amministrazione, impossibile pianificare interventi correttivi in assenza di comunicazioni tempestive.

Cordialità
Corrado Valsecchi
Assessore alla viabilità comune di Lecco

Torna su
LeccoToday è in caricamento