menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Archivio storico del Politecnico e del "Badoni": accordo firmato

«Un nuovo insediamento a misura di studenti, ma aperto ed inserito nel contesto urbano cittadino»

È stato sottoscritto - in mattinata - l'atto conclusivo per la realizzazione del progetto "Archivi storici del Politecnico di Milano". L'opera - destinata ad ospitare gli archivi del prestigioso ateneo e l'archivio "Badoni" del Comune di Lecco, con spazi di fruizione pubblica - è un importante traguardo per la Città e per le Istituzioni che, negli anni, hanno condiviso il progetto.

A sottoscrivere l'atto per Regione Lombardia, che ha stanziato 3.2 milioni di euro (sui 7.3 milioni complessivi, ndr), è stato Daniele Nava, sottosegretario alla Presidenza. «Il completamento di questo polo universitario ha un valore strategico e culturale, perché punta alla riqualificazione di una struttura che rappresenta la storia della nostr città e che viene riqualificata per esserne parte integrante, avremo un edificio che con la firma di oggi prenderà nuova vita e sarà dunque cerniera con il territorio».

«Oggi poniamo la firma ad un accordo dalla duplice valenza - ha commentato Virginio Brivio, sindaco di Lecco - Da una parte, con la stesura di un cronoprogramma certo, che prevede la fine dei lavori entro il 2020, andiamo a sanare un'altra "ferita" nel cuore della città: l'ex padiglione Maternità di via Ghislanzoni è un'incompiuta che grida vendetta, soprattutto se accostata all'efficienza tecnologica della sede territoriale del Politecnico di Milano. Dall'altra, la realizzazione del progetto "Archivi storici del Politecnico di Milano" destinati ad ospitare gli archivi del prestigioso ateneo milanese e l'archivio "Badoni" del Comune di Lecco, darà vita a un nuovo spazio destinato allo studio e alla rielaborazione di dati preziosi, che ad oggi non trovano una degna collocazione in città. La storia industriale è patrimonio dell'intera collettività e grazie al nuovo Polo, verranno messi in continuità gli studi ingegneristici attuali, con lo sguardo a un futuro sempre più innovativo e tecnologico, con la storia del nostro territorio, radicata nel DNA dei lecchesi. Il tutto creando un nuovo insediamento a misura di studenti, ma aperto e perfettamente inserito nel contesto urbano cittadino a cui si offrono nuove opportunità di fruizione. L'obiettivo ultimo è dotare Lecco di una cittadella universitaria attrattiva, con servizi di alto livello a 360 gradi per chi gravita attorno al Politecnico per ragioni di studio e lavoro, che stia al passo con le altre città universitarie. La sede territoriale del Politecnico di Milano è per noi fucina di idee e progetti che vedono collaborare attivamente studenti, docenti e Comune di Lecco alla ricerca di soluzioni per il territorio. Con la messa a punto del nuovo Polo e con la sistemazione dell'archivio Badoni si va a posizionare un'altra tessera all'interno di un puzzle di crescita e sviluppo per la città e la sua comunità».

«Il campus del Politecnico di Milano a Lecco - ha affermato Manuela Grecchi, prorettore delegato del Polo territoriale di Lecco - in questi anni è diventato un importante polo di attrazione per la città, ospitando e organizzando iniziative di carattere scientifico, culturale e divulagativo. Questo è stato possibile grazie ad un sistema territoriale che sa fare squadra e come tale è in grado di condividere obiettivi comuni e di realizzarli nell'interesse della collettività. La sottoscrizione avvenuta oggi ne è l'ennesima conferma. Ringrazio quindi i rappresentanti degli attori coinvolti che, insieme al Politecnico di Milano, credono molto in questo progetto di riqualificazione che garantirà ricadute significative sul territorio in termini di promozione dello sviluppo culturale, scientifico, sociale ed economico».

I firmatari dell'accordo sono: Regione Lombardia, Politecnico di Milano, Comune di Lecco, Provincia di Lecco, ASST di Lecco e UniverLecco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

social

"Lol chi ride è fuori": il programma è già diventato un tormentone

Attualità

Al via in Lombardia treni solo per passeggeri "Covid tested"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento