Cronaca

Lecco-Bergamo, stanziati 30 milioni con il decreto "Sblocca Italia"

Piazza e Nava: "Promessa mantenuta grazie al Ministro Lupi e alla sinergia con le istituzioni locali"

Mauro Piazza

Grazie alle disposizioni contenute nello “sblocca Italia” arriveranno ben trenta milioni di euro per il completamento della Lecco-Bergamo: il provvedimento ha avuto il via libera del Consiglio dei Ministri di ieri, venerdì 29 agosto.
 
Soddisfatti gli esponenti dell'NCD in Regione Lombardia Daniele Nava (responsabile delle infrastrutture) e Mauro Piazza che dichiarano: “Grazie all’intervento del Ministro alle Infrastrutture e ai Trasporti e alla stretta sinergia con le istituzioni locali sono state reperite le risorse necessarie per un’infrastruttura che, come ha evidenziato in più occasioni lo stesso Maurizio Lupi, è strategica”.
 
“Alcuni mesi fa, l’8 febbraio, in occasione del sopralluogo del Ministro sul cantiere, quando risultava evidente che sarebbero mancati dei fondi (tra cui sei milioni di euro per la copertura dei maggiori costi dovuti all'aumento dell'Iva, dei costi di esproprio e del riposizionamento di alcuni sotto servizi), è partita la “macchina” politica per riuscire a trovare le coperture”, ricorda Nava che all’epoca era presidente della Provincia di Lecco, ente cui è in capo l’opera.

 
“Oggi possiamo guardare con fiducia al completamento della Lecco-Bergamo alla luce di questo stanziamento estremamente corposo. Adesso sta agli enti interessati assicurare la cantierabilità”, concludono Piazza e Nava.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lecco-Bergamo, stanziati 30 milioni con il decreto "Sblocca Italia"

LeccoToday è in caricamento