menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Alcune roulottes del campo rom del Bione (foto Google)

Alcune roulottes del campo rom del Bione (foto Google)

Bione, nuovi sgomberi dal campo rom, ma infuria la polemica sugli allacciamenti delle roulottes alla rete idrica

Annunciati nuovi sgomberi durante il Consiglio comunale del 10 novembre. Zamperini (FdI) sui rimanenti: "L'acqua la pagano?"

Sono stati sgomberati altri rom fra quelli stanziati nel parcheggio del centro sportivo del Bione: ad annunciarlo, durante la seduta del Consiglio comunale di ieri 10 novembre, l'Assessore allo Sviluppo economico Armando Volonté, che ha presentato una relazione riguardo al campo nomadi.

Gli sgomberi sono dovuti al fatto che, durante le verifiche effettuate giornalmente dalla Polizia locale, alcuni soggetti sono risultati abusivi: per questa ragione sono scattati lo sgombero forzato e la denuncia alle autorità giudiziarie.

La presenza del campo continua a suscitare polemiche, anche nella politica cittadina: durante il Consiglio svoltosi ieri sera, Giacomo Zamperini, Consigliere in quota Fratelli d'Italia, ha puntato il dito contro gli allacciamenti delle roulottes alla rete idrica, minacciando di chiedere a tutti i disoccupati e ai giovani di non pagare più l'acqua, qualora il campo dovesse rimanere allacciato alla rete idrica cittadina.

Alla replica del Consigliere di sinistra Sandro Magni, che ha ribattuto che l'acqua pubblica è un diritto di tutti, Zamperini ha replicato invocando giustizia per i cittadini lecchesi che pagano regolarmente la fornitura.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento