menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Botte e minacce al Caleotto, arrestato l'aggressore

Gli agenti della Questura hanno arrestato il responsabile del fatto accaduto domenica sera

Nel tardo pomeriggio di domenica 7 dicembre ha seminato il panico in largo Caleotto, puntando una pistola alla testa di un uomo durante una lite, prima di picchiarlo violentemente.

Il 40enne italiano responsabile del fatto è stato arrestato qualche ora dopo, rintracciato dagli agenti della Questura di Lecco: si tratta di un uomo già noto alle forze dell'ordine, con diversi precedenti penali. Quando i poliziotti si sono presentati a casa sua, per perquisire la casa alla ricerca della pistola, l'uomo ha dato in escandescenze: è stato quindi arrestato per resistenza a pubblico ufficiale, e sarà processato per direttissima nella mattinata di oggi 9 dicembre. L'arma usata per minacciare il compagno, ritrovata dagli agenti durante la perquisizione, è risultata essere una scacciacani.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cos'è il lasciapassare per uscire dalla Lombardia e spostarsi tra regioni

Attualità

Le 10 meraviglie architettoniche da scoprire nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento