menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lecco: l'Arma celebra la sua patrona, la Virgo Fidelis

"Noi abbiamo un compito, uno scopo nella nostra vita. Noi serviamo", ha detto il Comandante Rocco Italiano

È stata celebrata questa mattina la "Virgo Fidelis", la patrona dell'Arma dei Carabinieri, con una cerimonia religiosa celebrata da Monsignor Maurizio Rolla, presso il santuario Nostra Signora della Vittoria di Lecco.

Presenti alla commemorazione una rappresentanza dei Carabinieri della Provincia, con il Comandante Rocco Italiano, alcuni soci dell'Associazione nazionale Carabinieri di Lecco, molte autorità locali, tra cui il Prefetto di Lecco Liliana Baccari, e tanti cittadini.

Al termine del rito religioso il Comandante Italiano ha preso la parola per un breve discorso.

"La Vergine Maria ci indica la strada insegnandoci che è sempre possibile percorrere la via di un dovere assunto con fedeltà, rigore morale e amore, senza tentennamenti e con impegno di giustizia e di equità, di fronte a situazioni difficili e complesse", ha detto.

"Lo scrittore francese Bernanos ci ricorda quanto sia triste una vita che non abbia uno scopo. E allora, miei Carabinieri, noi non possiamo essere tristi. Noi abbiamo un compito, uno scopo nella nostra vita. Noi serviamo. E non solo in quanto utili e necessari al mantenimento dell'ordine e della sicurezza pubblica, ma in quanto servitori dello Stato e dei suoi cittadini. Quotidiano servizio alla dignità intangibile di ogni persona umana, specialmente dei più deboli. Il nostro quotidiano impegno a servizio dell'uomo, va costantemente nutrito dalla consapevolezza che siamo al servizio della legge contro ogni forma di arbitrio, di abuso, di sopraffazione. Contro la legge della forza, il debole ha solo il sostegno delle Forze della legge. Il nostro servizio offre un contributo di inestimabile valore alla comunità civile perchè non precipiti nella crisi più pericolosa che possa affliggere una comunità umana: la superiorità dell'arbitrio sulla legge, della violenza sulla giustizia", ha concluso.

Il culto della "Virgo Fidelis" ha avuto inizio l'11 novembre 1949 quando Papa Pio XII, su proposta di Monsignor Carlo Alberto Ferrero, l'ha proclamata patrona dei Carabinieri.

Fu scelto il 21 novembre quale giorno per la celebrazione per la coincidenza con due eventi: la presentazione di Maria al tempio e la battaglia di Culqualber in Etiopia, tra le più cruente del secondo conflitto mondiale. Quel giorno del 1941 un intero battaglione Carabinieri si sacrificò nella strenua difesa di Culqualber.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Verso il nuovo Dpcm del governo Draghi: ecco cosa cambierà

Attualità

Quando farò il vaccino? Il sito che calcola quanto dovrai aspettare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento