menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Mamme e lavoratrici protestano contro la chiusura della Maternità

Mamme e lavoratrici protestano contro la chiusura della Maternità

Clinica Mangioni, la chiusura del punto nascite si fa sempre più vicina

Da lunedì 15 dicembre chiuderanno le accettazioni per le mamme in procinto di partorire, pochissime le speranze di una proroga

Conto alla rovescia per la chiusura del punto nascite alla clinica Mangioni di Lecco: nonostante le proteste e le 3500 firme raccolte per chiedere di mantenere aperta la Maternità, dal 15 dicembre saranno sospese le accettazioni per le future mamme.

Il punto nascite sarà chiuso in base a una legge nazionale sottoscritta anche dalla Regione Lombardia, che prevede una soglia minima di 500 parti l'anno per rimanere aperto. In questi giorni si sono mobilitati in molti perché venga concessa una proroga, e non è escluso che l'Assessore regionale alla salute, Mario Mantovani, venga in visita alla clinica per incontrare i dirigenti e il personale del reparto a rischio. Le speranze che la proroga venga concessa, però, sono molto flebili.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

social

"Lol chi ride è fuori": il programma è già diventato un tormentone

Attualità

Al via in Lombardia treni solo per passeggeri "Covid tested"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento