menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lecco, come cambia la viabilità di Acquate

Il consiglio di zona 4, presieduto da Irene Riva, e l'amministrazione comunale hanno deliberato le modifiche alla viabilità del rione cittadino

Nel corso della prima seduta del Consiglio comunale dopo la pausa estiva, la Coordinatrice del Coordinamento territoriale per la partecipazione (CTP) della Zona 4 Irene Riva aveva annunciato l’intenzione di avviare un percorso amministrativo per la sistemazione della viabilità di Acquate, a partire dalle numerose segnalazioni dei cittadini del quartiere, che esprimevano preoccupazione per la situazione di disordine e per la sicurezza personale. 

Con la risposta affermativa dell’Assessore alla viabilità Vittorio Campione, è stata commissionata agli uffici competenti l’elaborazione di alcune proposte, individuate quali utili per rispondere alle esigenze manifestate dai cittadini.

Tali proposte sono state esaminate nel corso di una riunione del CTP della Zona 4, a cui sono stati invitati, come di consueto, tutti i Consiglieri che lo compongono, sia di maggioranza e che di minoranza.

I Consiglieri presenti, dopo aver ponderato le soluzioni proposte, hanno scelto di dare il via agli uffici comunali per la definizione di queste misure:

• senso unico in via Don Minzoni verso la chiesa, per entrambe le porzioni della via

• senso unico in via Maria Tramaglino, verso piazza della Vittoria

• doppio senso in via Renzo

• spostamento alla Chiesa delle fermate dei bus

• definizione di tutti i parcheggi possibili (via Don Minzoni, via Tramaglino, via Renzo, piazza della Vittoria; via Agnese sarà chiusa nella parte finale su via Tramaglino)

• definizione dei passaggi pedonali in corrispondenza della scala pedonale su corso Promessi Sposi

• introduzione della limitazione di velocità nel quartiere (30 Km orari) fino all’altezza della sede del Crams su via Ai Poggi (ove scendono gli scolari dai bus).

Per quanto riguarda il coinvolgimento dei cittadini, una volta elaborata dagli Uffici la proposta tecnica completa, i Consiglieri presenti all’incontro del CTP si sono incaricati di sentire principalmente gli esercizi interessati, seppur in via informale, sollecitando eventuali ulteriori osservazioni.

La proposta sarà poi portata nella Commissione consiliare di competenza .

A quel punto il provvedimento sarà presentato ai cittadini, con l’opzione di una sperimentazione semestrale o annuale delle misure di modifica della viabilità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Verso il nuovo Dpcm del governo Draghi: ecco cosa cambierà

Attualità

Quando farò il vaccino? Il sito che calcola quanto dovrai aspettare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento