rotate-mobile
Cronaca Corso Bergamo

Lecco, Corso Bergamo: i primi particolari della tragedia

Dopo la conferenza stampa di un'ora fa presso il Comando Provinciale dei Carabinieri di Lecco, tenuta dal Comandante Provinciale il Tenente Colonnello Rocco Italiano emergono le dinamiche della tragedia consumatasi intorno alle 6,25 di questa mattina in Corso Bergamo a Lecco.

La donna autrice del triplice omicidio Edlira Dobruschi, di origini albanesi del '76. ha reso la confessione davanti al Magistrato ammettendo di aver ammazzate le tre figlie Sidni del 2010, Keisi del 2003 e Simona del 2000.
I dettagli di come presumibilmente sono avvenuti i fatti sono terribili e agghiaccianti allo stesso tempo. Lo stesso Tenente Colonnello Italiano nel momento del racconto era visibilmente toccato dalla vicenda, in quanto anche lui padre.

"Ho avuto il privilegio - spiega il Tenente Colonnello Rocco Italiano - di servire in zone ben diverse da queste, molto più pericolose, ma non mi era mai capitato di assistere ad un fatto simile. Siamo ancora in fase di accertamento, quello che emerge però è che la donna abbia ucciso le figlie con armi da taglio e poi posizionati i corpi su un letto in camera. Ora è in stato confusionale e l'unica cosa che è riuscita a dire è stata quella di aver commesso i tre omicidi. Ora, tramite il fratello di lui, stiamo cercando di contattare il padre che era partito per l'Albania proprio ieri. Parliamo di una famiglia non segnalata ai servizi sociali, i cui genitori erano separati da qualche mese, anche se non sembrava vi fossero particolari problemi, dove il padre andava a far visita alle figlie. Il fatto è stato segnalato intorno alle 6,25 di questa mattina quando un vicino ha sentito gridare nell'appartamento accanto, dapprima pensando che fosse un litigio. Poi è andato a bussare ed è uscita la madre insanguinata e da lì ha avvisato il 118. La famiglia viveva in un appartamento di circa 60 metri quadri e le figlie frequentavano le scuole locali".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lecco, Corso Bergamo: i primi particolari della tragedia

LeccoToday è in caricamento