menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Boom di iscrizioni al corso per pizzaioli: per 12 posti presentate oltre 50 domande

Il direttore di Confcommercio, Alberto Riva: «Il boom di iscrizioni indica che la proposta è buona, ma fotografa il pessimo momento per l'occupazione lecchese».

Venerdì 19 settembre si sono chiuse le iscrizioni al corso gratuito per diventare pizzaioli organizzato da Network occupazione con la Provincia e la Camera di commercio di Lecco, rivolto a coloro che volevano acquisire le competenze tecniche e professionali per lavorare presso le pizzerie di ristoranti o alberghi, o avviare un’attività in proprio.


Per 12 posti disponibili sono arrivate ben 52 domande, che  l'Ufficio formazione della Camera di commercio valuterà, insieme ai curriculum dei richiedenti. per effettuare la selezione.


«Il boom di iscrizioni dimostra sicuramente la bontà della proposta formativa predisposta, pensando anche al potenziale del nostro territorio per quanto concerne la ricettività e il turismo – spiega il direttore di Confcommercio Lecco, Alberto Riva – nello stesso tempo però questa risposta, che va oltre ogni aspettativa, fotografa il momento davvero drammatico dell’occupazione anche del Lecchese».


Al corso potevano accedere lavoratori disoccupati o in situazione di crisi aziendale (mobilità, cassa integrazione straordinaria, cassa in deroga) residenti o domiciliati in provincia di Lecco. «Il nostro territorio – aggiunge Riva – che fino a pochi anni fa gareggiava per il primato del tasso di disoccupazione più basso d’Italia, oggi si ritrova a fare i conti con una preoccupante mancanza di posti, in particolare per i giovani e per le donne, senza dimenticare la fascia dei 50enni espulsi dal mercato del lavoro».


«Le imprese, anche quelle del commercio dei servizi e del turismo, stanno facendo salti mortali per portare sviluppo e occupazione al territorio. Ma senza una ripresa vera, che passa dal rilancio dei consumi, dalla riduzione del costo del lavoro, dalla diminuzione della burocrazia, sarà difficile per le imprese restare competitive a lungo e quindi – conclude il direttore di Confcommercio – poter offrire un lavoro».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento