Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Rissa allo stadio, Daspo per quattro ultras del Lecco

Le indagini della Polizia giudiziaria proseguono per identificare le altre persone coinvolte

Tre ultras del Lecco sono stati denunciato per il reato di rissa aggravata ed un quarto per "scavalcamento" per quanto successo, lo scorso sabato 10 ottobre, durante l'incontro allo stadio RIgamonti Ceppi tra Calcio Lecco e Pro Sesto.

Allo scadere del primo tempo, probabilmente a causa di alcuni attriti interni al gruppo dei sostenitori del Lecco, nei pressi del chiosco bar è scoppiata una lite tra due ultras che ha poi coinvolto altre persone.

La Polizia è, quindi, intervenuta per sedare la rissa e in questo frangente l'agente R.F., nel tentativo di separare alcuni ultras, sarebbe caduto a terra, ricevendo calci e pugni da alcuni tifosi lecchesi.

Inoltre, al termine dell'incontro, mentre i giocatori si stavano recando negli spogliatori, un ultras del Lecco ha scavalcato la recinzione che separa gli spalti dal campo di gioco, violando così la legge e rendendosi responsabile del reato di "scavalcamento".

Gli accertamenti della Polizia guidiziaria, volti a dare un nome agli autori dei reati, hanno portato alla denuncia, in stato di libertà, di tre ultras del Lecco a carico dei quali il Questore ha emesso il provvedimento Daspo, con divideto di accesso agli impianti sportivi per i prossimi due anni. Medesima pena anche per il tifoso che ha scavalcato la recinzione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rissa allo stadio, Daspo per quattro ultras del Lecco

LeccoToday è in caricamento