menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Polizia interviene per un monopattino rubato, subito rintracciati i ladri: si tratta di due minorenni

I responsabili del furto hanno solo 11 e 13 anni, il veicolo è stato subito restituito alla 26enne

Gli agenti della Questura cittadina, transitando in via Roma, l'hanno notata piangere e dopo aver scoperto che le era stato rubato il monopattino si sono messi alla ricerca dei responsabili individuandoli nel giro di poco tempo. Si tratta di un due minorenni di soli 11 e 13 anni. I fatti sono avvenuti lo scorso pomeriggio in centro città: protagonista della vicenda, suo malgrado, una studentessa straniera di 26 anni.

I giovanissimi hanno rubato anche alcuni oggetti da un negozio

La giovane ha riferito ai poliziotti di essersi accorta che qualcuno le aveva rubato il monopattino elettrico dallo spazio esterno di un negozio dove era entrata per fare acquisti. La 26enne ha inoltre fornito la descrizione di un ragazzino che, poco prima, aveva visto aggirarsi nello stesso esercizio commerciale con fare sospetto. Immediatamente sono state così diramate le ricerche tramite la Sala Operativa della Questura per individuare il responsabile e recuperare il velocipede.

Gli agenti della Volante, dopo aver rassicurato la ragazza, giunti nelle vicinanze del centro commerciale “La Meridiana”, hanno notato un monopattino con due minorenni a bordo, condotto da un soggetto che corrispondeva alla descrizione fornita dalla vittima del furto.

Ruba un giubbetto nel centro commerciale, poi tenta la fuga e aggredisce gli agenti: arrestato

Alla vista dei poliziotti, i due giovani hanno tentato frettolosamente di allontanarsi dirigendosi a bordo del monopattino in direzione di via Marconi, dove repentinamente hanno cambiato direzione per fare ritorno in Largo Caleotto, imboccando quindi via Rivolta, dove hanno cercato di nascondersi nell’androne di un palazzo.

Fuggiti alla vista degli agenti, sono presto stati raggiunti

Gli agenti della volante, tuttavia, senza mai perderli di vista, sono riusciti poco dopo a bloccarli e a recuperare il veicolo rubato, (con matricola corrispondente a quella fornita dalla 26enne). I poliziotti hanno a quel punto scoperto che i giovanissimi avevano nelle tasche e nello zaino vari oggetti di bigiotteria e un cappellino, ancora etichettati, di proprietà dello stesso negozio sopra indicato, dei quali i due non sapevano giustificare la provenienza.

I minorenni sono stati accompagnati in Questura e poi riaffidati ai rispettivi genitori

Dopo le ulteriori verifiche del caso, i due minorenni, rispettivamente di 11 e 13 anni, sono così stati accompagnati in Questura, per essere poi riaffidati ai rispettivi genitori. Alla studentessa, molto contenta e grata ai poliziotti per il tempestivo ritrovamento, è stato successivamente riconsegnato il monopattino, mentre la merce rubata è tornata al legittimo proprietario. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

Attualità

Cos'è il lasciapassare per uscire dalla Lombardia e spostarsi tra regioni

Attualità

Le 10 meraviglie architettoniche da scoprire nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento