menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lecco città troppo inquinata, Pm10 e ozono ai livelli più alti in Europa

L'indagine dell'agenzia europea per l'ambiente mostrano una situazione preoccupante.

L'aria di Lecco è inquinatissima, e la città è una delle "maglie nere" in Europa: questi i dati che emergono dal rapporto Air Quality 2014 redatto dall'Aea, l'Agenzia europea dell'ambiente.

Secondo il rapporto dell'agenzia, che applica i parametri sull'inquinamento atmosferico dell'organizzazione mondiale della sanità, Lecco si classifica in cima alla graduatoria delle città in cui i livelli delle polveri sottili Pm10 e di ozono sono troppo alti.

Oltre al capoluogo lariano sono diverse le città italiane, tutte del Nord, la cui aria è sempre più irrespirabile: con Lecco, infatti, guadagnano l'amaro primato Monza, Varese, Padova, Vicenza e Udine. Le ragioni, solo in parte, dipendono dalle condizioni meteorologiche sfavorevoli, ma anche dalla scarsa diffusione di "buone pratiche" a basso inquinamento, come già aveva mostrato, a fine ottobre, l'indagine "Ecosistema urbano" di Legambiente.

L'inquinamento dell'aria è un problema ancora molto importante in quasi tutta l'Europa, e particolarmente in Italia, con conseguenze anche gravi sulla salute dei cittadini. Secondo l'Aea, infatti, respirare un quantitativo troppo alto di Pm10, sul lungo periodo può essere causa di morti premature: solo nel 2012 se ne sono registrate oltre 400mila in tutta l'Unione, e in questi decessi per inquinamento i Pm10 si sono rivelati un fattore determinante.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento