rotate-mobile
Cronaca

Lecco-Milano, due ragazzini "scherzano" con un machete sul treno: uno finisce in ospedale

Il fattaccio è avvenuto all'altezza di Monza durante la mattina di Pasqua

Un "gioco" (se così si può definire) finito male, proprio durante la mattina di Pasqua, giorno che dovrebbe simboleggiare la pace. Per questo è finito all'ospedale un 15enne marocchino residente a Lecco, scherzato e sostanzialmente aggredito dall'amico diciottenne, sudamericano, salito a bordo del treno Lecco-Milano con un machete, impugnato per infastidire e poi ferire, seppur non volontariamente, il coetaneo.

Stando a quanto riportato da MonzaToday, i due sono poi venuti alle mani, attirando ulteriormente l'attenzione dei passeggeri a bordo, che hanno lanciato l'allarme alle forze dell'ordine: i poliziotti sono intervenuti presso la stazione di Monza, ma dell'aggressore, nel frattempo fuggito, si sono perse le tracce. A fornire i dati su di lui è stato il giovane ferito, che ha poi sporto denuncia. Per il 18enne, già carico di alcuni precedenti penali, l'accusa è di aggressione e porto abusivo di arma

Il ragazzino vittima dell'accaduto è stato medicato dal personale sanitario in ospedale e le sue ferite guariranno in un paio di giorni.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lecco-Milano, due ragazzini "scherzano" con un machete sul treno: uno finisce in ospedale

LeccoToday è in caricamento